L'11 agosto 2007, sono trascorsi quasi 13 anni, sul lungomare di Reggio Calabria si teneva il primo Meeting "Legalitalia" promosso dai giovani del Movimento "Ammazzateci tutti" nato all'indomani dell'omicidio del Vicepresidente del Consiglio Regionale, On. Francesco Fortugno, che destò tanto clamore nazionale e suscitò anche una forte ondata di moto popolare contro le mafie. Nell'ambito delle tante iniziative promosse nel Meeting si tenne anche un incontro - dibattito dal tema "Antimafia sociale: informarsi ed informare è partecipare". Un tema particolarmente interessante, quello dell'antimafia sociale, tema sul quale è basato il presente blog di impegno civile. A partecipare al dibattito giornalisti del calibro di Enrico Fierro, giornalista dell'Unità ed autore di molti speciali sulla 'ndrangheta e sulla corruzione, Riccardo Orioles, padre storico dell'antimafia sociale e cofondatore con Pippo Fava nei primi anni '80 del mitico quotidiano "I Siciliani", giornale d'inchiesta e di coraggiose denunce. Un giornalismo puro ed eroico per il quale perse la vita il grande ed inimitabile Pippo Fava ed il giornalista Totò Alamia di TeleJato, Tv da sempre impegnata nell'antimafia militante. Al dibattito partecipò anche il giornalista Gianfranco Bonofiglio da storico militante dell'antimafia sociale impegnato nel giornalismo d'inchiesta e di denuncia sin dai primissimi anni '80. Cliccando sul link di Radio Radicale si può ascoltare l'intero dibattito che, nonostante siano trascorsi tanti anni, conserva ancora una sua attualità, anche se il contesto di riferimento è notevolmente mutato, ma le osservazione di base ed il potere dominante della 'ndrangheta in Calabria è rimasto immutato. Anzi è, oggi, ancora più forte di allora.

https://www.radioradicale.it/scheda/232613?i=1128804