Header Blog Banner (2)

La Presidente della Provincia, Rosaria Succurro, con il Senatore Mario Occhiuto

Francamente nessuno vi avrebbe scommesso un solo euro, invece, la Sindaca di San Giovanni in Fiore, Presidente della Provincia di Cosenza e Presidente dell'Anci, Rosaria Succurro, in assoluta controtendenza del suo partito, Forza Italia, e, ancor di più nei confronti del Senatore Mario Occhiuto, che non solo ha votato al Senato a favore dell'Autonomia Differenziata ma ha anche espresso la dichiarazione di voto in aula, ha manifestato il suo pensiero sull'Autonomia Differenziata che è diametralmente opposto a quello dei suoi pigmalioni politici, i fratelli Roberto e Mario Occhiuto.

E non è cosa da poco contraddire il pensiero dei padri - padroni di Forza Italia in Calabria, la famiglia Occhiuto.

Ma in effetti, nonostante il ridicolo spot portano avanti dal Governatore Roberto Occhiuto "no money, no party", considerando che tutti sono perfettamente consapevoli che la moneta per i "mitici" Lep ( Livelli Essenziali di Prestazioni - livelli garantiti costituzionalmente su tutto il territorio nazionale ) sono solo una grande utopia, l'Autonomia Differenziata è, a parere di noti costituzionalisti e eminenti studiosi, una grave danno per le Regioni del Sud, ma, in particolare per la regione più debole, più arretrata e più in difficoltà dell'intero Mezzogiorno che è da sempre la Calabria.

Il Governatore Roberto Occhiuto con il Ministro Roberto Calderoli


E Rosaria Succurro in qualità di Presidente dell'Anci non solo critica l'Autonomia Differenziata ma annuncia anche una manifestazione dei Sindaci per il prossimo 13 febbraio.

"Con l’iniziativa pubblica “No alla divisione dell’Italia”, promossa dall’Anci Calabria, da sindaci dei Comuni calabresi esprimiamo - ha affermato Rosaria Succurro - il nostro dissenso convinto rispetto al disegno di legge in corso sull’autonomia differenziata.

La manifestazione è prevista per il prossimo martedì 13 febbraio. Alle 10 del mattino, sarò al sit-in davanti alla Prefettura di Cosenza, mentre ogni altro sindaco della Calabria manifesterà innanzi alla Prefettura competente per il proprio Comune. 

Così saremo tutti presenti nelle cinque Prefetture regionali e una delegazione del Consiglio dell’Anci Calabria porterà a ciascun prefetto un documento unitario di noi sindaci".

Non sono in pochi coloro i quali affollano i corridoi della politica se tale dura presa di posizione sia da addebitare esclusivamente alla Presidente Anci, Rosaria Succurro, o se tale posizione rifletta magari qualche ulteriore perplessità sull'Autonomia Differenziata da parte del Governatore Roberto Occhiuto.

Il finanziamento dei Lep per la sola Calabria ammonta a ben 8 miliardi di euro per livellare le prestazioni alle altre regioni del Paese e francamente poter pensare che in una voragine di debiti e nelle difficoltà che versa il paese dal punto di vista del bilancio si possano destinare 8 miliardi di euro alla Calabria è come desiderare che un ciuco possa volare.

Certamente tale presa di posizione da parte di Rosaria Succurro che ricopre ben tre incarichi politici di rilievo ha fatto discutere all'interno e all'esterno di Forza Italia.

Sarà interessante poter verificare se almeno uno dei fratelli Occhiuto, il senatore Mario e il Governatore Roberto, interverranno su tale presa di posizione della loro pupilla politica anche per poter comprendere ise tale divergenza di opinione sia solo un pensiero diverso o se contempli magari qualcos'altro.

O se tutto si appianerà comunque.
Redazione

 

 

 


Editoriale del Direttore