Dei 18 parlamentari eletti nel M5S nel 2018 ritorna in Parlamento la sola Anna Laura Orrico.
 
Chi l'avrebbe mai detto che della truppa di ben 18 parlamentari eletti nelle elezioni del marzo 2018 nelle liste dei 5 Stelle ne sarebbe ritornata in Parlamento solo una, la deputata Anna Laura Orrico che ha battuto per una manciata di voti  nel collegio uninominale di Cosenza il favorito Andrea Gentile, candidato  della coalizione del centrodestra.
 
Nel 2018 vennero eletti 12 deputati: Francesco Forciniti, Elisa Scutellà, Alessandro Milicchio, Dalila Nesci, Paolo Parentela, Riccardo Tucci, Massimo Misiti, Francesco Sapia, Anna Laura Orrico, Elisabetta Barbuto, Pino D'Ippolito, Federica Dieni, ( addirittura Riccardo Tucci venne eletto quale 31° parlamentare con i voti della vicina Sicilia essendo in Sicilia esauriti i listini proporzionali) e  6 senatori:  Margherita Corrado, Rosa Silvia Abate, Giuseppe Adduino, Nicola Morra, Bianca Laura Granato, Gelsomina Vono.
 
Alcuni degli uscenti hanno preferito non ricandidarsi come nel caso del coordinatore regionale del Movimento, l'ex deputato Aurelio Misiti.
 
Altri hanno preso altre strade diverse dal Movimento e poi hanno rinunciato a candidarsi come l'ex senatore Nicola Morra che ha guidato da Presidente la Commissione Parlamentare Antimafia.
 
Altri hanno seguito l'avventura di Luigi Di Maio in Impegno Civico che non ha avuto alcun seguito elettorale.
 
Basti accennare che non è stato eletto neanche lo stesso Di Maio. Un caso unico quello di un Ministro degli Esteri uscente che non viene rieletto in Parlamento.
 
Era candidata con Di Maio, la sottosegretaria uscente Dalila Nesci che non è stata rieletta.
 
 
 

Il Senatore Nicola Morra che non si è più ricandidato

Altri hanno seguito l'avventura di Luigi Di Maio in Impegno Civico che non ha avuto alcun seguito elettorale. Basti accennare che non è stato eletto neanche lo stesso Di Maio. Un caso unico quello di un Ministro degli Esteri uscente che non viene rieletto in Parlamento.Era candidata con Di Maio, la sottosegretaria uscente Dalila Nesci che non è stata rieletta. Mentre nel proporzionale al Senato da capolista era candidato il deputato uscente Giuseppe d'Ippolito, ovviamente non eletto.

Altri avevano già espletato due legislature e non sono stati ricandidati da Giuseppe Conte che ha applicato il limite dei due mandati.

Altri ancora sono finiti in liste che non hanno superato il quorum del 3% come nel caso della senatrice Bianca Laura Granato candidata con Italia Sovrana e Popolare che si è fermata ad un risicato 1,2%.

Rimane il fatto che comunque il nuovo corso del Movimento 5 Stelle a guida Giuseppe Conte ha registrato in Calabria un risultato più che soddisfacente con il 29,4% che conferma il Movimento quale primo partito e con l'elezione di un senatore, Roberto Scarpinato, e di tre deputati, Federico Cafiero De Raho , Vittoria Baldino e Anna Laura Orrico.

 

 

Luigi De Maio, Ministro e leader di Impegno Civico

 

Al quarto posto nel listino plurinominale alla Camera di Forza Italia, ritroviamo la senatrice Silvia Vono, eletta nel M5Stelle nel 2018.

Rimane il fatto che comunque il nuovo corso del Movimento 5 Stelle a guida Giuseppe Conte ha registrato in Calabria un risultato più che soddisfacente con il 29,4% che conferma il Movimento quale primo partito e con l'elezione di un senatore, Roberto Scarpinato, e di tre deputati, Federico Cafiero De Raho , Vittoria Baldino e Anna Laura Orrico.

Redazione

 

 

 


  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore