Il 3 e 4 ottobre i calabresi  saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Governatore della Calabria.

A contendersi la poltrona di Governatore l'On. Roberto Occhiuto, candidato per il centrodestra e collegato con sette liste, Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, che rappresenta il Polo civico, collegato con sei liste, Amalia Bruni, candidata del centrosinistra con sette liste, e Mario Oliverio, già Governatore della Calabria da indipendente con una sola lista. Le sette liste collegate con l'On. Roberto Occhiuto, capogruppo alla Camera di Forza Italia, sono Fi, Fdi, Lega, Udc, Cambiamo con Toti, Noi Con L'Italia e Coraggio Italia ( nuovo partito a livello nazionale e al suo esordio elettorale). Le sei liste collegate con Luigi De Magistris che rappresenta il Polo civico sono De Magistris Presidente, DeMa, Uniti con de Magistris, Per la Calabria con de Magistris, Calabria resistente e solidale, un'altra Calabria è possibile. Le sette liste collegate con Amalia Bruni, candidata del centrosinistra sono Pd, M5s, Tesoro Calabria, Partito animalista, Europa Verde, Socialisti,  Bruni presidente. Una sola lista per Mario Oliverio Presidente. Le liste sono state presentate nelle tre circoscrizioni, Calabria nord che equivale alla Provincia di Cosenza e conta nove candidati, quindi nove seggi. Calabria centro che raggruppa le province di Catanzaro, Vibo e Crotone con otto candidati e Calabria Sud che coincide con la provincia di Reggio Calabria con 7 candidati. Per la prima volta si potrà votare con due preferenze di genere, cioè alternate tra uomo e donna. E' quindi molto probabile che per effetto della nuova normativa nella nuova assise regionale possa registrarsi un numero significativo di presenze femminili.

Redazione

Editoriale del Direttore (2)