Nei giorni scorsi una rappresentanza dell’associazione “Tra Scilla e Pollino” ha incontrato Luigi de Magistris, il quale ha ufficializzato la candidatura alle prossime elezioni regionali del dott. Amedeo Pingitore, psicologo-psicoterapeuta, presidente della stessa associazione. Nel corso dell'incontro i due hanno fatto visita all'Associazione “Oncomed”, nel centro storico di Cosenza, dove sono stati accolti dalla presidente Francesca Caruso e dal vicepresidente, Antonio Caputo, oncologo, il quale, insieme a tanti altri ottimi professionisti, presta la sua opera di volontariato. Amedeo Pingitore ha così motivato la sua scesa in campo al fianco di Luigi de Magistris: “La Calabria non può più aspettare, vive ormai da anni un evidente degrado dovuto ad un depauperamento del tessuto sociale, in quanto la migliore gioventù tende ad abbandonare il nostro territorio, un'economia asfittica drogata dalle tante imprese in odore di mafia che determina la chiusura dell’economia sana. In molte istituzioni si annidano soggetti che invece di pensare al bene comune sono impegnati a trafficare per se stessi, o per le consorterie di cui fanno parte. I Servizi, cui i cittadini pagano le tasse, indietreggiano sempre di più, come per esempio la sanità i cui guasti sono sotto gli occhi di tutti. Ebbene, in virtù di tutto questo ho scelto di stare al fianco di Luigi de Magistris, un uomo che ama la Calabria, coraggioso e capace e che ha dimostrato di essere un vero uomo delle istituzioni. Su di lui molti calabresi ripongono una speranza di rinascita, opponendosi a quella rassegnazione che li aveva sopraffatti sino ad oggi”. 
 
Redazione
 

  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore (2)