Anna Paparatti è una grande artista conosciuta ed apprezzata nel mondo. Una protagonista assoluta degli anni della contestazione, gli anni '60 e '70 ed oggi la sua arte viene consacrata nell'essere stata prescelta dal celebre brand della bellezza e della moda, Christian Dior, per le scenografie della sfilata della collezione Primavera - Estate 2022 alla Paris Fashion Week.

L'appuntamento più glamour del fashion internazionale. Il suo mondo immaginifico di una donna eccezionale, volitiva e combattiva al centro delle sua scenografie. Anna Paparatti, 85 anni ben portati, vive a Roma ma la sua infanzia l'ha vissuta nella sua città natia, Reggio Calabria, e Anna Paparatti è sempre stata orgogliosa delle sue origini calabresi. Nei mesi scorsi a Roma si è tenuta una importante e seguita retrospettiva a cura di Alessio de 'Navasques e la direzione creativa di Dior, Maria Grazia Chiuri, ha avuto l'ispirazione di rivolgersi ad Anna Paparatti proprio in virtù della mostra romana. Ma Anna Paparatti è anche amica del mecenate ed esperto d'arte Roberto Bilotti Ruggi d'Aragona che organizzò nel mese di settembre del 2014 presso il Museo d'Arte Contemporanea al Castello di Rende di cui lo stesso mecenate è direttore artistico, una mostra con alcune opere e con l'esposizione e donazione di meravigliosi vestiti dei più grandi artisti contemporanei , una donazione che conferma il grande amore dell'artista per la sua Calabria. Inoltre negli anni scorsi Anna Paparatti è stata anche, nella sua poliedrica ed intensa attività artistica intesa come Arte / Vita, protagonista della "cucina futurista" con ricette dei primi del '900. Le performance di tale iniziativa che nel mondo dell'arte sono state molto apprezzate , sono state esposte nella sala dei Futuristi del Museo del Presente di Rende ma recentemente rimosse dal loro iniziale allestimento. "Arte - Vita a Roma negli anni '60 e70 - La Pitturessa" è un suo libro edito da Feltrinelli nel 2015 nel quale Anna Paparatti racconta, da osservatrice privilegiata, con tanti inediti, il quotidiano, gli aneddoti inediti, le fragilità dei protagonisti, degli anni '60 e '70, la verità della vita vissuta nel cuore di una grande avventura culturale: Roma al tempo delle avanguardie. E nel libro vi è anche un racconto dell'incontro fra l'artista ed il mecenate Roberto Bilotti Ruggi d'Aragona permeato anche di ricordi d'infanzia di Anna legati al suo vivere da fanciulla nella Calabria tanto amata. Sperimentazione, libertà ed anticonformismo molto in voga negli anni della contestazione sono rimasti per Anna Paparatti il faro della sua vita e del suo lavoro. Ancora oggi rappresenta una grande ispirazione soprattutto per le nuove generazioni. I suoi colori, i suoi viaggi in India, le riflessioni sulle filosofie orientali sono le fonti che hanno ispirato la sfilata di Dior. Famosa nel mondo dell'arte la sua casa - museo a Roma, colma di oggetti esotici, fotografie, gioielli, statue di divinità orientali e tanto altro a testimonianza di una vita vissuta per l'arte e con l'arte. Una grande calabrese, una grande artista, una grande donna.

Redazione




  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore