Ha destato preoccupazione la notizia diffusa dal "Fatto Quotidiano" su un disegno criminoso della 'ndrangheta mirato ad attentare alla vita del Procuratore Capo della Procura di Catanzaro, dott. Nicola Gratteri.

E come sempre accade in queste occasioni non potevano mancare le dichiarazione di rito da parte del mondo politico pronto ad esprimere la solita solidarietà di facciata al Procuratore Nicola Gratteri che in non poche occasioni ha smascherato il rapporto consolidato fra 'ndrangheta e politica in Calabria.

Il Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Catanzaro, dott. Nicola Gratteri

 

E fra le numerose attestazioni di solidarietà non poteva mancare quella del Governatore- Commissario - On. Roberto Occhiuto, che non sembra in ben 22 anni di presenza nelle istituzioni da consigliere regionale prima e da deputato di lungo corso poi di aver lasciato grandi tracce di un impegno personale profuso nella lotta alla 'ndrangheta. In merito alla vicenda il Governatore Roberto Occhiuto ha scritto su twitter "Quanto riportato dal ‘Fatto Quotidiano’ è grave e inquietante. Fa bene il Copasir a voler approfondire. Al procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, la solidarietà della Giunta che ho l’onore di guidare. La Regione Calabria è al suo fianco nella lotta contro la ‘ndrangheta". Del resto tutti i calabresi conoscono bene il memorabile e storico impegno che la Regione Calabria e tutti i politici che l'hanno rappresentata negli ultimi decenni e di come si siano contraddistinti nella lotta alla criminalità. Chissà se nella "Calabria che non ti aspetti" vi sia anche una Calabria "politica" che possa realmente affrontare con fatti concreti e non solo con parole di rito il dramma di una 'ndrangheta sempre più opprimente e sempre più ostacolo per lo sviluppo ed il progresso della nostra bella ma sventurata terra.

Redazione

  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore