Header Blog Banner (2)

La famiglia Gentile, L'On. Pino Gentile, il Sen. Antonio Gentile, l'On. Andrea Gentile e l'On. Katya Gentile

Indubbiamente Cosenza fra tutte le città d'Italia può vantarsi di essere la provincia più azzurra del Paese, nel senso che può vantare una forte presenza del partito di Forza Italia, che, contrariamente all'andazzo cosentino e calabro, sul piano nazionale si ferma ad un misero 6 - 7%.
 
Ma come sempre accade ed è accaduto in passato la Calabria è perennemente in controtendenza.
 
Il partito di Forza Italia, morente altrove. è invece, in buona salute nella città dei bruzi e nella provincia. Sabato prossimo nei saloni dell'Hotel Marconi di Rende si riunirà il coordinamento provinciale guidato dal re delle preferenze, l'assessore regionale e coordinatore provinciale, Gianluca Gallo.
 
Un partito che vanta a Cosenza tanti nomi pesanti, dalla consigliere regionale Katya Gentile, figlia del blasonato Pino Gentile, alla regione per ben 7 legislature, dal 1985 al 2020, ben 35 anni, record ineguagliabile, alla Presidente della Provincia e Sindaco di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, già impegnata a costruire le basi per approdare nella prossima legislatura alla Regione Calabria, alla consigliere regionale Pasqualina Straface.
 
La Presidente della Provincia, Rosario Succurro, con il senatore Mario Occhiuto
 
 
Ed è impossibile non menzionare l'ex deputato Andrea Gentile, figlio dell'ex sottosegretario Antonio Gentile e cugino di Katya Gentile, in fiduciosa attesa del ricorso elettorale che potrebbe ricondurlo nuovamente in Parlamento.
 
L'ex sottosegretario del Governo Renzi, sen. Antonio Gentile
 
Ma a parte la famiglia Gentile e la sua progenie oggi la famiglia più potente in Forza Italia non è più la famiglia Gentile ma lo è, senza dubbio alcuno, la famiglia Occhiuto. Del resto i tempi cambiano e passa anche il tempo. 
 
Infatti da un lato il Governatore Roberto Occhiuto che può vantare anche la compagna sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento, la deputata Matilde Siracusano, e dall'altro il fratello, il senatore Mario Occhiuto, che a Roma si distingue per il suo iperattivismo nell'organizzare convegni ed incontri estremamente interessanti.
 
I fratelli Mario e Roberto Occhiuto
 
E non è detto che quando la progenie dei fratelli Occhiuto raggiungeranno l'età adulta non possano ereditare la passione politica e lanciarsi nell'agone come hanno fatto nella famiglia Gentile.
 
E' ovvio che con la presenza capillare delle famiglie Gentile e Occhiuto Forza Italia non può che avere a Cosenza ed in Calabria la sua fortezza.
 
Se Forza Italia dovesse un giorno sparire in Italia non sparirà certamente in Calabria.
 
La Calabria è sempre stata legata alle tradizioni e alla politica delle famiglie.
 
E' la storia della Calabria e non vale solo per Forza Italia ma per tutti i partiti.
 
Innumerevoli gli esempi di politica familiare e pochi gli esempi di chi riveste ruoli politici senza avere trascorsi ereditari politici.
 
Una terra tradizionalista e fortemente legata al senso della famiglia.
 
Altrimenti non sarebbe la terra di Calabria.
 
Redazione

Editoriale del Direttore