"Tra poco saranno passati 40 anni dall'omicidio di Mario Dodaro, un imprenditore coraggioso e straordinario che pagò con la vita il suo eroismo".
Lo afferma il vice capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera. On. Alfredo Antoniozzi.    
 
"Da cosentino ricordo quel giorno terribile - afferma l'On. Alfredo Antoniozzi - che privò la città e la Calabria dì un uomo dì grande valore, visionario, capace di creare lavoro in una terra difficile e dì ribellarsi al ricatto della criminalità organizzata".   
 
       
L'imprenditore Mario Dodaro
 
"Mario Dodaro è morto giovanissimo a soli 43 anni, per dire no alla logica terribile della mafia.  Come diceva Leonardo Sciascia ha scelto il parlando, parlando morir  invece che il tacendo tacendo campar.    
 
Va ricordato nelle scuole laddove sì formano le nuove generazioni per quello che è stato - conclude il vicecapogruppo di Fratelli d'Italia, On. Alfredo  Antoniozzi -: un eroe moderno, un uomo speciale che vivrà in eterno nel ricordo della sua vita esemplare".
 
Redazione

Editoriale del Direttore