La Lega di Salvini sbarcò in Calabria con il progetto di trasformarsi da partito nordista in partito nazionale e, soprattutto, con l'ottica e lo scopo di divenire la palestra per una nuova classe dirigente. Ma negli ultimi tempi, invece, sembra aver letteralmente cambiato direzione assumendo il ruolo di scialuppa per tanti personaggi politici che sono stati praticamente ovunque ed hanno maturato diverse esperienze politiche.
 
Infatti sembra che nella recente visita di Matteo Salvini a Crotone nell'occasione del suo comizio siano stati avvistati numerosi personaggi politici molto noti e detentori di un certo consenso.
 
Si vocifera di un possibile avvicinamento alla Lega della già consigliere regionale Flora Sculco, ex Pd e ex UDc, eletta per due legislature alla Regione Calabria e figlia del potentissimo Vincenzo Sculco, già assessore regionale e punto di riferimento di un vasto elettorato crotonese.
 
L'ex consigliere regionale Flora Sculco con il padre, On. Vincenzo Sculco
 
Inoltre si vocifera anche di un impegno per la Lega da parte di Baldo Esposito, già consigliere regionale, ex Forza Italia ed ex Ncd.
 
Infine anche Frank Santacroce, già consigliere regionale, ex Forza italia ed ex Fratelli d'Italia, sembra essersi votato alla causa leghista.
 
Tre personaggi politici che per le tante esperienze politiche maturate certamente non rappresentano il tanto agognato nuovo e il rinnovamento. 
 
Redazione

Editoriale del Direttore