Il Cavaliere è scatenato. In barba ai suoi 86 anni il Cav è già pronto con i candidati, con i possibili Ministri di una coalizione di centrodestra con alla guida da Presidente del Consiglio, ovviamente lo stesso Silvio Berlusconi, e con il programma.

Interviste a iosa e presenza continua sui mass- media.

 

Un tempismo incredibile. veloce come un fulmine, anticipando tutto e tutti, Silvio è già in piena campagna elettorale convinto che in solo 60 giorni, nonostante la calura e l'età di 86 anni, sarà in grado di riportare Forza Italia dall'attuale 8% al 20%.

Silvio Berlusconi con Matteo Salvini

Ovviamente non essendo possibile alcun confronto sia sul piano dell'intelligenza, della competenza e dell'esperienza con Salvini ( per come affermato dallo stesso Berlusconi) e probabilmente anche con la meloni almeno sul piano dell'esperienza, non potrà che essere lui il protagonista assoluto.

Se tutto ciò non potrà che far piacere a Matteo Salvini, sempre più legato a Berlusconi nonostante lo stesso lo consideri di intelligenza alquanto limitata, non è detto che egual discorso valga per Giorgia Meloni che è ben diversa da Salvini.

Una giovanissima Giorgia Meloni in un convegno a Roma nel 2007, quando a soli 30 anni era già vicepresidente della Camera dei deputati

Fratelli d'Italia che certamente sarà il partito più votato nell'ambito della coalizione lascerà lo scettro all'imperatore Berlusconi? Chi vivrà vedrà. Tanto i tempi non sono lontani.

Certamente qualora Silvio Berlusconi dovesse ritornare alla Presidenza del Consiglio, poltrona che è stato costretto a mollare nel 2011, il più felice di tutti non potrà che essere Vladimir Putin.

Il suo carissimo amico. In tal senso è appena il caso di ricordare il regalo che nel 2017 Silvio Berlusconi fece a Vladimir Putin in occasione del suo 65° compleanno.

Il famoso copripiumino da letto. Un piumino nel quale sono raffigurati Vladimir Putin e Silvio Berlusconi.  

Abiti eleganti, mani strette le une nelle altre, una complicità visibile in quella mano poggiata sulla spalla, rappresentazione di un sodalizio quasi fraterno. Immagine idilliaca che Silvio Berlusconi ha deciso di imprimerla per sempre nella memoria del presidente russo, donandogliela in una veste particolare.

La foto, infatti, è stata stampata su un copripiumino che Michele Cascavilla, autore dell'opera, ha postato  sul suo account Instagram.

"Happy Birthday Mr President Vladimir Putin! Grazie Presidente Berlusconi!", scrive nella didascalia della foto, testimonianza di un regalo insolito.

D'altronde è difficile scegliere il giusto dono quando il festeggiato è così illustre.

La scelta di Berlusconi è ricaduta su un oggetto che potesse riportare alla memoria del politico russo i bei tempi andati, trascorsi insieme.

Redazione


Editoriale del Direttore