Finalmente dell’aria nuova e refrigerante, nonostante il clima rovente, inizia a farsi sentire nelle mura della città Bruzia. Sabato scorso, 4 giugno alle ore 18:00, in Piazza Kennedy, si è svolta una manifestazione – comizio, curata dalla sezione del Partito "Ancora Italia" - Bruzia , con l’intervento di relatori degni di ogni sospirato ed agognato rispetto, di cui, a mia memoria restano ascritti in tempi che furono e che ora non sono più.

Senza far torto a nessuno e, mantenendo fede a quella rettitudine morale che li contraddistingue nel loro essere donne ed uomini “dei loro tempi” ma anche donne ed uomini portatori non di verità assolute, ma relative solo alle circostanze e le modalità dell’accadimento dei fatti reali, non manipolati e né manipolabili da sistemi occulti e viziati non si sa da chi, sul tema “ Uniti contro il governo Draghi”, hanno reso omaggio alla tematica, con precipue e circostanziate competenze e organiche conoscenze dell’argomento, i seguenti relatori: Eugenio Dodaro, presidente della sezione Ancora Italia Bruzia, Rosaria Colombo, coordinatrice  Ancora Italia – Distretto del Pollino, Giuseppe Modafferi, coordinatore Regione Calabria Ancora Italia, Giuseppe Puntillo, coordinatore Regione Calabria Pro Italia, Bianca Laura Granato, senatrice della Repubblica Ancora Italia, Francesco Sapiadeputato parlamentare Alternativa, Francesco Forciniti, deputato parlamentare  Alternativa

On. Francesco Forciniti

e Francesco Toscano, presidente nazionale Ancora Italia.

Voce fuori campo ma ben favorevolmente accolta da tutti in un lasso di tempo molto breve, l’efficace ed intenso intervento “fuori programma” dell’avvocato Lillo Musso.

Grande accoglienza e partecipazione da parte di un pubblico variegato e molto interessato alla tematica accattivante e con forte ricaduta nell’attuale quotidianità.

Nulla da eccepire sulla sistematicità e sulla puntualità argomentativa dei relatori, a cui unanimemente si sono addotte le motivazioni per cui aderire al programma politico di Ancora Italia, verso riflessioni profonde di un nuovo Stato in nome e per conto di una sacrosanta Sovranità popolare e di un’autentica legittimazione dello Stato di diritto.

“Non dimenticate mai quello che è accaduto. Vi hanno impedito di vivere senza green pass, per costringervi a venerare un siero inefficace e pericoloso.” [op. citato Francesco Toscano, Presidente Nazionale di Ancora Italia].

Per chi fosse interessato, consiglio di ascoltare gli interventi, collegandosi al seguente link:

Ivana Ferraro


Editoriale del Direttore