L'On. Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo di Forza Italia al Senato, responsabile degli azzuri per i rapporti con gli alleati e fidatissima di Silvio Berlusconi, interviene sul ritardo della proclamazione degli eletti in Consiglio Regionale addossando alla burocrazia le colpe di tale ritardo. Ovviamente la senatrice Licia Ronzulli non essendo calabrese ma pur avendo a cuore la Calabria che con il 25.6% preso alle regionali con le due liste berlusconiane rimane l'unico feudo azzurro in Italia disconosce che la burocrazia che rallenta il tutto è stata assunta e da sempre decisa dalla classe politica calabrese e quindi anche dagli esponenti di Forza italia che da anni ed anni fanno parte della Casta dei politici professionisti.
“Ha semplicemente dell’incredibile che dopo oltre tre settimane - afferma la senatrice Licia Ronzulli - da quando i cittadini calabresi hanno votato per eleggere il nuovo Governatore e i consiglieri regionali non si sia ancora provveduto alla loro proclamazione. In questo modo la macchina regionale rischia di fermarsi completamente e di rallentare tutti gli importanti dossier a cui bisogna mettere immediatamente mano, a partire dalla sanità. I Calabresi si sono espressi in maniera più che eloquente, individuando in Roberto Occhiuto, Forza Italia e nel centrodestra la loro guida per i prossimi cinque anni. E’ inaccettabile che la burocrazia blocchi l’avvio di questo mandato popolare. Basta perdere altro tempo!”.
Redazione

Editoriale del Direttore