In politica si falsano le notizie e si esprime tutto sempre in modo artificioso. A tal punto di far passare una sonora sconfitta come una vittoria. Ma fortunatamente vi sono i numeri che parlano e sono quelli che non possono essere opinabili. Il commissario regionale della Lega in un suo comunicato ha affermato che la Lega ha ottenuto "un grande successo elettorale" dimenticando che la Lega in Calabria ha ottenuto l'8,33% , cioè 63.459 voti mentre alle precedenti elezioni del 26 gennaio 2020 prese il 12,28% con ben 95.509 voti. In numeri parlano chiaro la Lega ha perso in poco più di un anno, nonostante la reggenza di Nino Spirlì ben 32.050 voti. Ma nonostante i numeri la Lega ha ovviamente vinto. Anche Salvini ha sempre sostenuto che la Lega sarebbe stata in Calabria il primo partito della coalizione, invece, è stata superata da Forza Italia e da Fratelli d'Italia arrivando terza fra i tre partiti della coalizione di centrodestra nonostante la continua presenza di Salvini in Calabria. Ma anche Salvini sarà pronto a dire che la Lega ha avuto un grande successo. Evidentemente ritengono che i calabresi siano incapaci di leggere i numeri e pensano che l'8,33% sia maggiore del 12, 28%. Oramai non vi è più nulla di cui meravigliarsi. Anche l leggi della matematica e la certezza dei numeri per la dirigenza della Lega possono essere sovvertiti e ribaltati affermando che uno è maggiore di 10 , e 10 è maggiore di 1.000. Tanto siamo in Calabria e con un popolo portatore di anello al naso si può dire tutto di tutto.
Redazione

Editoriale del Direttore (2)