Una bellissima iniziativa caratterizza per il quarto anno di seguito il momento natalizio che si vive con grande intensità nel piccolo e fantasmagorico borgo di Scigliano, nel cuore del Savuto. La "Casa di Babbo Natale".
 
Quale giovane fanciullo non ha sognato almeno una volta di andare a trovare Babbo Natale nella sua casa per chiedergli il regalo più bello, il regalo più desiderato?. E la "Casa di Babbo Natale" a Scigliano è una bella e colorata abitazione che aprirà le sue porte il giorno 29 dicembre, il giorno 1 gennaio e il 6 gennaio dell'anno nuovo che verrà. 
 
In un'antica abitazione del centro storico l'associazione culturale "Sturni" vi sarà Santa Claus pronto ad accogliere i bimbi, vi sarà la moglie di Santa Claus e vi saranno tanti bimbi, piccoli elfi, a far da cornice e pronti a collaborare affinché tutti i desideri dei bambini possano divenire belle realtà.
 
 
E sicuramente non saranno solo i bimbi di Scigliano ma molti altri bimbi dei paesi vicini del Savuto accompagnati dai loro genitori varcheranno la porta d'ingresso della "Casa di Babbo Natale".
 
E' il quarto anno che si svolge questa bellissima iniziativa voluta dall'associazione "Sturni" con il patrocinio dell'amministrazione comunale guidata dal primo cittadino, Raffaele Pane.
 
Fra l'altro la "Casa di Babbo Natale" è vicina alla casa comunale.
 
 
Il 29 dicembre nella "Casa di Babbo Natale" saranno accolti i bimbi e sarà presente nello spiazzo antistante anche la Renna "Rudolph".
 
La mitica Renna di Babbo Natale non poteva certo mancare. Come non poteva mancare la mitica cassetta della Posta nella quale imbucare le tante letterine che i bimbi scrivono a Babbo natale nelle quali chiedono i loro doni desiderati. Tante ne hanno già scritte e tante altre ne giungeranno.
 
E nella Casa di Babbo Natale vi sarà il padrone di casa, Santa Claus, con il suo costume rosso, la sua barba bianca, impegnato a leggere le letterine a lui indirizzate e pronto a soddisfare tutti i desideri.
 
 
Tutti pronti a farsi fotografare con Babbo Natale per ricordo e tutti pronti a gustare i tanti dolci di mamma Natale.
 
Una bella iniziativa che non è la sola che identifica l'impegno dell'associazione culturale "Sturni". Tanti i progetti realizzati e da realizzare dall'associazione no - profit molto attiva sul territorio.
 
L'associazione è impegnata da anni nella promozione della cultura locale che coinvolgono l'intera comunità. Lo stesso nome "Sturni" deriva dall'antica tradizione che vuole che il centro storico di Scigliano sia fondato sul sito dell'antica cittadina di "Sturni".
 
Centro abitato che si sviluppò nel tempi intorno ad un castrum fortificato. Il nome stesso dell'associazione rievoca la storia e le tradizioni del ridente centro del Savuto.
 
 
E certamente la tradizione della casa di Babbo Natale continuerà per gli anni a venire per la gioia di tutti i bambini.
 
Redazione

  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore