Nella Casa canonica Padre Marcelliano facente parte del bellissimo borgo del centro storico di Fuscaldo con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale si è tenuto l'evento culturale "E' tempo di Autori" con la presentazione del libro di Luigi De Magistris "Fuori dal Sistema" pubblicato da Piemme da Mondadori Libri e del libro di Mario Bruno Belsito "Sulle Orme dei veri eroi" edito d IOD editrice.  
 
Il libro di Luigi De Magistris è stato impreziosito dalla Prefazione di Nino De Matteo e dalla postfazione di Plabo Iglesias.
 
Il libro di Mario Bruno Belsito vanta la Prefazione di Salvatore Borsellino e la Postfazione di Piera Aiello.
 
A moderare il dibattito il giornalista Gianfranco Bonofiglio.
 
L'incontro è parte di un Tour itinerante di presentazione dei due libri che ha già registrato un suo primo appuntamento tenuto nel borgo del centro storico di Fiumefreddo Bruzio il 30 ottobre, seguito nello stesso giorno nella presentazione nel borgo storico del Comune di Cleto nel salone del Castello ed infine a Paola nella Sala Consiliare.
 
All'apertura dei lavori ha recato il saluto dell'amministrazione il giovane sindaco di Fuscaldo Giacomo Middea che si è detto fortemente interessato ai temi della legalità.
 
"Abbiamo istituito il Premio annuale " Vittime della Mafia" - ha affermato il sindaco di Fuscaldo - coinvolgendo la cittadinanza e soprattutto le nuove generazioni".
 
Il già sindaco di Napoli, ex eurodeputato ed ex magistrato Luigi De Magistris si è soffermato sul come "sia difficile essere "fuori dal Sistema" in un contesto dove la corruzione e la collusione con la criminalità è sempre più opprimente".
 
 
Nel libro De magistris  si racconta anche come uomo oltre che da magistrato e Sindaco per quasi 11 anni di una città difficile ma esaltante ed importante come  Napoli e, ovviamente,  rievoca il periodo vissuto da giovane magistrato a Catanzaro.
 
"Le mie inchieste antidesignane di un certo "Sistema" sono oggi ancora attualissime - ha affermato Luigi De Magistris - e molti dei protagonisti di quelle indagini sono poi stati coinvolti in importanti procedimenti giudiziari attualmente in corso come "Rinascita Scott". Solo con una forte volontà di riscatto e con un corale impegno di massa si potrà invertire la rotta. Conoscendo il funzionamento del "Sistema" per poi poterlo ridimensionare ed arginare".
 
Mario Bruno Belsito, originario di Fiumefreddo Bruzio e docente da anni a Brescia dove ha fondato la "Rete Antimafia Brescia" ha illustrato "il suo impegno da umile operaio dell'antimafia sociale", per come ama definirsi, magistralmente descritto nel suo libro "Sulle orme dei Veri Eroi" con oltre 5.000 studenti che nel tempo hanno partecipato a iniziative di antimafia sociale in Sicilia ed in Calabria.
 
 
Il pubblico attento e partecipativo ha ascoltato con interesse. Inoltre molto apprezzato è stato anche l'intervento della giovanissima studentessa Nevia Apa, neoeletta a Sindaco dei ragazzi di Fuscaldo che ha rivolto delle domande ai due autori.
 
Una serata all'insegna della cultura e dell'amore per i libri che della cultura sono il seme e la struttura portante. Fondamentali anche per la crescita della cultura per la legalità, quanto mai oggi necessaria per combattere quella forma di indifferenza e apatia che è una delle architravi sulle quali si consolida il potere della borghesia mafiosa e del "Sistema".
 
Redazione
 
Redazione

  • I piu Letti

  • Ultime News

Editoriale del Direttore