Utenti connessi

13 migranti positivi al Covid-19 trasferiti ad Amantea, scoppia la rivolta dei cittadini

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Conquista la  prima pagina dei quotidiani nazionali, come nel caso de "IlGiornale.it" e "LaRepubblica.it", la protesta dei cittadini di Amantea, popoloso comune del Tirreno cosentino, contro il trasferimento di ben 13 migranti provenienti dal Bangladesh risultati positivi al Covid19. Trasferiti da Roccella Ionica ad una struttura Cas di Amantea. Una protesta che ha registrato momenti nei quali è stato necessario anche l'intervento delle forze dell'ordine per liberare la Ss 18 bloccata dal fatto che alcuni manifestanti si erano stesi a terra per bloccarne il transito in segno di dura protesta. A guidare la manifestazione l'ex consigliere comunale Tommaso Signorelli, molto conosciuto nella cittadina tirrenica. “Amantea è sempre stata una cittadina tranquilla senza casi eclatanti di Covid. Voglio sapere chi ha dato l'autorizzazione a inviarci 13 persone affette dal Coronavirus. Qualcuno avrà dato sicuramente il consenso, per questo motivo - ha affermato Signorelli - voglio parlare con i commissari prefettizi“. E' bene ricordare che Amantea è sorretta dai Commissari Prefettizi in seguito allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Scioglimento decretato dal Consiglio dei Ministri. inutile negare che il trasferimento di 13 giovani migranti positivi al Covid ha suscitato forti preoccupazioni, anche se si tratta di positivi asintomatici, motivo per il quale non è stato disposto alcun ricovero. I manifestanti hanno richiesto il trasferimento immediato dei migranti in un centro più idoneo. Deve essere sottolineato anche cha la cittadina di Amantea è una cittadina costiera che vive di turismo e che, quindi, attraversa un momento di gravissima crisi economica. Suscitare allarmi e pure potrebbe ancor più disincentivare la presenza turistica estiva che rappresenta per molti l'unica attività di mantenimento economico. E sul continuo flusso di sbarchi di persone che provengono da Paesi in cui il contagio da Coronavirus è fuori controllo è intervenuta l Presidente della Regione, Jole Santelli. "Siamo stati facili profeti quando abbiamo avvertito il governo - ha affermato Jole Santelli - circa i pericoli relativi a un'immigrazione fuori controllo. Purtroppo, però, non abbiamo avuto ascolto e ora ci troviamo tutti a dover far fronte alle conseguenze di queste non scelte". In merito alla vicenda il Prefetto di Cosenza e il responsabile dei dipartimento prevenzione dell'Asp hanno assicurato che   "Da Roccella i migranti sono stati trasportati, senza alcun contatto con la popolazione di Amantea, direttamente nella struttura e da lì non sono più usciti" e che "non usciranno per tutta la quarantena, grazie a un controllo costante delle forze dell'ordine e a un monitoraggio dei medici dell'Azienda Sanitaria". 

Redazione