Sabato, 29 ottobre a Scilla (RC) alle ore 18,00 presso  il Castello Ruffo si inaugurerà il centro studi "F. CAFFÈ", economista illustre del secolo scorso.


Egli nella sua fruttuosa attività accademica e di libero professionista ha manifestato  una  visione  lungimirante  in  ordine  ai  problemi  internazionali,  con  particolare  riferimento  agli  aspetti  istituzionali e all’attuale crisi.

Il suo riformismo economico va al di là delle ideologie keinesiane,  superandole  attraverso la  responsabile  partecipazione  del  cittadino alla vita  democratica e la  piena  occupazione  dello stesso senza distribuzione iniqua e casuale della ricchezza e del reddito.

Questi ultimi punti già intercettabili  nella teoria sul capitalismo dell’economista Keynes.  Il  Centro  Studi  nasce  come  laboratorio  apartitico  per  confronti  culturali  che  rivitalizzino  le  coscienze  in  un’epoca  di  oscurantismo  per  uscire  dalla  cappa  nella  quale  ci  vogliono  costringere  una  delle  strade  percorribili è l 'aggregazione.  

L’incontro, “L’attualità del pensiero di Federico Caffè”, sarà arricchito dalla presenza di esimi relatori, quali Francesco Anile, Presidente del Centro Studi “Federico Caffè”, da Demetrio Quattrone , da Fabio Maggiore  ed Antonello Cresti. Seguirà dibattito con il pubblico.

Ivana Ferraro


Editoriale del Direttore