Il 3 e 4 ottobre i cittadini di Cosenza sono chiamati al voto per eleggere la nuova amministrazione comunale ed il nuovo primo cittadino. In 29 le liste presentate con 863 candidati a consigliere e otto i candidati sindaci. Fra le otto liste collegate con il candidato sindaco, Francesco Caruso, vicesindaco dell'amministrazione uscente a guida Mario Occhiuto, anche la lista "Coraggio Cosenza", espressione della nuova aggregazione politica "Coraggio Italia" guidata dal Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. E fra i candidati della lista "Coraggio Cosenza" il prof. Sergio La Ghezza. 
Prof. Sergio La Ghezza, la sua è una candidatura con il scentrodestra e collegata al candidato Sindaco, l'ingegnere Francesco Caruso, se non ricordo male Lei è un Missino della Fiamma Tricolore.
"Perché con Coraggio Cosenza che è confluita nel centro Destra, sono rappresentate tutte quelle espressioni di pensiero che arricchiscono e alimentano le nuove riforme generazionali per la diffusione di una coscienza popolare Europea che ancora oggi non è stata ben definita nei contenuti della politica". 
Si spieghi cosa vuole intendere e come può incidere Cosenza nella sua affermazione?  
"Sarebbe più logico e vantaggioso almeno per Cosenza costruire ed alimentare progetti mirati che ci offrano la possibilità di affacciarci in termini socio-economici e socio-culturali, verso il Bacino del Mediterraneo e in modo particolare i Paesi del Mediterraneo Nordafricano perché noi siamo il centro del Mediterraneo".
Ma un Missino come può incidere nel corollario di un centrodestra dove sono presenti i centristi, la destra identitaria dei Fratelli d’Italia e la destra della Lega?
"perché io rappresento da sempre il pensiero della Destra Sociale ed alimento la certezza di far rispettare il diritto alla sopravvivenza delle fasce più deboli della società civile".
Redazione