Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mondo

 Sono passati 17 anni dal giorno che ha cambiato per sempre la storia degli Stati Uniti e del mondo, da quell'11 settembre 2001 in cui un terribile attentato provocò la morte di quasi tremila persone nel cuore di New York. Mentre il Paese si prepara a ricordare le vittime della strage delle Torri Gemelle, la Grande Mela ha deciso di riaprire la stazione della metropolitana del World Trade Center, andata completamente distrutta nell'attacco.

Il primo ministro svedese Stefan Lofven ha detto che intende 'restare al lavoro', dopo le elezioni che hanno segnato la peggiore performance del partito socialdemocratico, e invita al dialogo il centrodestra per formare un "governo forte" in grado di arginare gli estremismi. "Il risultato non è ancora chiaro", ha detto riferendosi alla necessità di cucire alleanze per formare una maggioranza. "Sta ora ai partiti politici cooperare responsabilmente e creare un governo forte". "Un partito con radici naziste non potrà mai offrire nulla di responsabile", ha aggiunto.

Burt Reynolds è morto a 82 anni in Florida. Lo scrivono diversi media americani. L'attore, tra gli altri famoso per film come Boogie Nights (per il quale era stato candidato all'Oscar), ha avuto un arresto cardiaco mentre si trovava nella sua abitazione ed è poi morto in ospedale. Con lui c'era la famiglia. Duro ma ironico, nella sua lunga carriera l'attore è stato protagonista di film indimenticabili come Un tranquillo week-end di paura (Deliverance), di John Boorman. Woody Allen lo dirige in Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (Ma non avete mai osato chiedere). Nel 1974 veste i panni di un giocatore di football in Quella sporca ultima meta di Robert Aldrich.

Gli interventi chirurgici ai quali è stato sottoposto Jair Bolsonaro a causa della coltellata che gli è stata inflitta all'addome impediranno probabilmente al candidato dell'estrema destra brasiliana di partecipare alla campagna per il primo turno delle elezioni presidenziali, previsto per il 7 ottobre e per il quale è attualmente in testa ai sondaggi. In una conferenza stampa, l'equipe medica che ha seguito Bolsonaro dopo l'attentato che ha subito a Juiz de Fora ha spiegato che il dirigente politico è arrivato all'ospedale Santa Casa con una grave emorragia interna, a causa della ferita infertagli, ed è stato sottoposto ad una laparotomia d'emergenza, per valutare i danni causati dalla lama all'interno dell'addome.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco