Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Martedì, 18 Dicembre 2018 15:35

La Casta politica calabra in guerra con il Procuratore Gratteri che annuncia "Ci saranno altre novità, ci saranno sorprese"

Rate this item
(6 votes)
Nicola Gratteri Nicola Gratteri

L'obbligo di dimora inflitto al Governatore Oliverio in relazione all'inchiesta "Lande Desolate" non poteva che suscitare grande clamore non solo nei confini calabresi ma anche a livello nazionale. Ed è elementare il fatto che, a parte tutte le dichiarazioni di facciata ed i convenevoli e falsi attestati di solidarietà, tutto il mondo politico calabrese sia in subbuglio. Soprattutto quel mondo fatto di professionisti della politica e di personaggi che sin dalla preistoria della Prima Repubblica detengono il vero potere in Calabria.

Del resto che il Procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri sia elemento scomodo alla politica calabra è conseguenza naturale di una politica che, a parole, non perde mai l'occasione di elogiare l'operato della magistratura ma, che, nei fatti, con la solita doppiezza e falsità tipica della politica calabrese, pagherebbe montagne di oro pur di annientare l'azione della magistratura, soprattutto, quando questa ha l'ardire di indagare su personaggi politici di primo piano.

E figuriamoci le fibrillazioni che si vivono in questo momento dopo che lo stesso Procuratore Capo della Procura di Catanzaro, Nicola Gratteri, ha affermato, ospite del Tg1 di primo mattino, che "Per parte nostra posso dirvi che siamo tranquillissimi delle risultanze investigative e che anzi queste miglioreranno. Ci saranno altre novità, ci saranno sorprese".

E su questa frase sibillina che lascia intendere qualche prosieguo della stessa inchiesta o altre inchieste imminenti nella loro conclusione si sono levate le più svariate delle ipotesi che, considerando il forte vento dell'antipolitica che spira contro i vecchi politici professionisti calabresi che non vogliono mollare e non molleranno mai sino all'ultimo giorno della loro stessa esistenza, coinvolge tutto e tutti con la conseguenza di far soffiare il vento dell'antipolitica sempre più forte ed allontanando sempre di più il popolo da tanti personaggi oramai odiati e disprezzati da tutti anche se gli stessi non ne hanno alcuna consapevolezza, essendo chiusi e vivendo all'interno dei loro cerchi magici di lecchini e portaborse dediti solo ad incensare il loro padrone, come sempre.


Redazione

 

 

 

 

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco