Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 19 Settembre 2018 11:29

Rebibbia - Detenuta tenta di uccidere 2 figli, uno morto, l'altro in condizioni critiche

Rate this item
(0 votes)

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha deciso per la linea dura dopo quanto accaduto ieri a Rebibbia dove una detenuta ha ucciso sua figlia e ferito gravemente l'altro. Il ministro infatti ha sospeso la direttrice e la vicedirettrice della sezione femminile del carcere e inoltre il vicecomandante del reparto di Polizia Penitenziaria. Una detenuta del carcere romano di Rebibbia ha tentato di uccidere i suoi due figli gettandoli dalla tromba delle scale del nido dell'istituto penitenziario, dove sono ospitati piccoli fino a tre anni: uno è morto, l'altro è in condizioni particolarmente critiche. La donna ha 30 anni ed è di nazionalità tedesca.

Secondo il bollettino dell'Ospedale Bambino Gesù, dove è stato portato in codice rosso, il piccolo ferito ha un grave trauma da caduta con danno cerebrale severo. Il bambino è sottoposto attualmente a supporto rianimatorio avanzato e in ventilazione meccanica. E' previsto un intervento neurochirurgico. Il paziente è in prognosi riservata. In mattinata la donna, in carcere per reati legati alla droga, avrebbe dovuto avere un colloquio con i suoi parenti.

Il ministero della Giustizia ha aperto un'inchiesta interna sulla vicenda accaduta a Rebibbia. Lo ha annunciato lo stesso ministro Bonafede poco prima della visita nel carcere. "E una tragedia - ha detto - Personalmente prego perché il bambino in ospedale possa essere salvato dai medici che stanno facendo di tutto. La magistratura sta già facendo gli accertamenti, posso soltanto dire, e non posso aggiungere nient'altro, che chiaramente il ministero ha già aperto un'inchiesta interna per verificare le responsabilità".

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, si è recato nel carcere di Rebibbia con il capo del Dap Basentini. Il procuratore aggiunto Maria Monteleone, coordinatore del pool dei magistrati che si occupa dei reati sui minori, si è recata nel penitenziario. Su quanto avvenuto si avvierà una indagine per omicidio e tentato omicidio.

 

 

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« March 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco