Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 30 Luglio 2018 18:02

Aggredita con le uova lʼatleta azzurra Daisy Osakue. Cornea danneggiata

Rate this item
(0 votes)
Daisy Osakue Daisy Osakue

Daisy Osakue, 22enne discobola e pesista italiana, è stata aggredita a colpi di uova da un gruppo di ragazzi nella notte, sotto casa a Moncalieri (Torino). L’atleta di origini nigeriane rischia la partecipazione agli Europei di Berlino. “Per fortuna è soltanto una abrasione. Qualche giorno di riposo, qualche goccia e dovrei star bene. Il gesto non è stato accompagnato da insulti a sfondo razzista ma volevano colpire una ragazza di colore, è razzismo. Un atto di codardia”.

“Provo tanta rabbia, ma andrò a Berlino Due giorni senza allenamento, poi mercoledì mattina un altro controllo a Torino all’Ospedale oftalmico e potrò ricominciare ad allenarmi giovedì”. Quanto alla vicenda che l’ha vista vittima di violenza, l’atleta al quotidiano torinese dà la sua spiegazione dei fatti: “Credo che non cercassero me, ma più in generale una ragazza di colore. In quella zona ci sono molte prostitute di origine africana, probabilmente volevano colpire una di loro per fare una bravata”.

“Non hanno detto nulla, è stato un atto di codardia pura. Hanno solamente lanciato l’uovo.Non mi piace usare la carta del razzismo ma questa volta lo è”. “Non credo sapessero che fossi Daisy, che tifo Juve, che mi piace il blu e sono in nazionale, semplicemente hanno visto una ragazza di colore in quel punto lì e hanno voluto fare questo ‘gesto di coraggio'”, ha precisato a Sky TG24.

L’atleta, nata a Torino il 16 gennaio 1996, è una discobola e pesista italiana, primatista italiana under 23 del lancio del disco. Dai genitori, nigeriani emigrati in Italia, padre judoka e madre giocatrice di pallamano, eredita la passione per lo sport e l’agonismo: da bambina si appassiona al tennis per poi passare all’atletica leggera, dapprima come ostacolista, poi come discobola e pesista.

 

 

 

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« April 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

Archivio Articoli