Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

La data è ufficiale come si vede nell’evento pubblicato su Facebook è per il prossimo 26 gennaio, davanti al Consiglio Regionale. L’iniziativa è presentata con le seguenti dichiarazioni del movimento: “Invitiamo tutti i Calabresi che si sentono offesi, derubati e che vorrebbero chiedere le dimissioni di Gerardo Mario Oliverio di scendere in piazza insieme a noi. Presenti il giovane imprenditore Gaetano Campolo, Gianni De Gaetano, Segretario Regionale e Francesco Anoldo candidato sindaco per il Movimento a San Luca insieme tutto il gruppo di Calabresi in Movimento. In segno di pace senza nessuna violenza chiederemo lo scioglimento della Giunta Oliverio”.

Sui social dunque appare l’evento Facebook, per il 26 gennaio a Reggio Calabria davanti al Consiglio Regionale ed oltre 230 persone sono già “interessate a partecipare”. Gaetano Campolo fondatore del Movimento lancia un appello a tutte le forze politiche, la Lega, il Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Fratelli d'italia, ecc a scendere in piazza pacificamente “per liberare la Calabria - scrive - da una legislatura del malaffare, dove lobbisti e massoni ne hanno tratto benefici a discapito dei calabresi. Per questo Calabresi in Movimento chiede immediate dimissioni e nuove elezioni, per portare la Calabria verso un futuro che guarda all’innovazione ed alla crescita economica per un interesse esclusivamente calabrese”.

“Creare rete a livello nazionale ed internazionale è sicuramente fondamentale per uno scambio d’informazioni volti alla crescita della Calabria. Chiediamo al Governo una maggiore defiscalizzazione, possibilità di scambi commerciale autonomi, via le accise per la benzina in Calabria e detassazione sigarette del 30%. A questo si aggiungono le grandi opere, come il termovalorizzatore essenziale per la raccolta differenziata, la ricostruzione totale del manto stradale e collegamenti su Lamezia Terme da tutta la Calabria e voli per tutto il mondo con scambi internazionali di prodotti”.

Redazione

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« June 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco