Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Mercoledì, 26 Febbraio 2020
itenfrdees

Cultura

Più volte sul nostro quotidiano abbiamo pubblicato i lavori del poeta, scrittore e docente emerito Franco Vetere apprezzando i suoi versi ed i suoi scritti. Con sommo piacere rinnoviamo la nostra attenzione pubblicando i versi di "Mens Cogitans", pubblicando anche una nota critica esaustiva e ben argomentata del critico letterario e docente emerito Eugenio Maria Gallo.

Posted On Giovedì, 06 Febbraio 2020 08:05

Il teatro, da sempre, è inteso come espressione dell’animo umano con tutte le sue sfumature, un percorso di cura e crescita personale che ogni studente dovrebbe perseguire. E’ questo l’imperativo che sta portando avanti la Cooperativa Teatro in Note con a capo Vera Segreti attraverso un volume illustrato di favole, dal titolo “C’era una volta” rileggendo le vecchie favole scritte da Jean de La Fontaine autore di celebri favole, francese, con animali come protagonisti.

Posted On Martedì, 04 Febbraio 2020 14:22

Nei giorni scorsi gli studenti dell'ITE - IPAA "Cosentino - Todaro" di Rende, accompagnati dai decenti, hanno partecipato alla visione del Film "Aspromonte" nella bella e moderna sala del Cinema Andromeda di Zumpano. Film prodotto da Fulvio Lucisano con la regia del famoso e noto regista Mimmo Calopresti e con la partecipazione dell'attore Marcello Fonte. Alla proiezione hanno partecipato sia il regista Mimmo Calopresti che l'attore Marcello Fonti. Al termine della proiezione i ragazzi hanno potuto dialogare con il regista e con l'attore.

Posted On Martedì, 04 Febbraio 2020 09:10

Per la prima volta in Calabria, e nel sud Italia, la mostra fotografica itinerante: “Una Nueva Mirada” un nuovo sguardo, con le opere della controversa artista italiana di nascita e messicana “de corazon” Tina Modotti. Da molti descritta come personaggio poliedrico: rivoluzionaria, comunista, emigrante, attrice, rifugiata politica e femminista. Assunta Adelaide Luigia Modotti, detta Tina, nasce a Udine, da famiglia operaia aderente al socialismo della fine Ottocento, da padre meccanico e da madre sarta. Inizia a scoprire l’amore per la fotografia all’età di dodici anni quando frequenta lo studio fotografico dello zio Pietro.

Posted On Lunedì, 03 Febbraio 2020 10:25
Pagina 3 di 7

News dalla Calabria