Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 05 Luglio 2020
itenfrdees
« July 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Editoriale

Le ultime inchieste condotte dal Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Catanzaro, dott. Nicola Gratteri, senza ricorrere a concetti giustizialisti e rimanendo nell'ambito di quel principio sacrosanto del garantismo che vuole qualsiasi imputato innocente sino al pronunciamento definitivo dei tre gradi previsti dall'ordinamento giudiziario italiano, dimostrano, comunque, ed in modo inequivocabile come le organizzazioni 'ndranghetiste abbiano fondato la loro fortunata ascesa sul piano nazionale ed internazionale sull'abilità di creare una miriade di rapporti ed una rete vastissima ed indecifrabile con personaggi al di sopra di ogni sospetto, con professionisti, con imprenditori, con uomini delle istituzioni, con politici ramificandosi ovunque e dovunque.