Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 12 Luglio 2020
itenfrdees

Items filtered by date: Giovedì, 24 Ottobre 2019

Si è tenuta ieri presso il Museo del Presente di Rende la prima Assemblea della Federazione Riformista, il nuovo movimento politico nato dall’unione delle associazioni di matrice rifomista e socialista presenti in Città: Insieme per Rende, Rende Riformista, Rende Avanti, Riprendiamoci Rende e Generazione Urbana.

Published in Da Rende

E’ uno speciale piatto da street food quello inventato dallo chef Eugenio Giorno per accompagnare la Festa del Cioccolato che si tiene a Cosenza dal 24 al 27 ottobre. Giorno, chef del ristorante “Il senso della Calabria” dell’Ariha hotel di Rende, terrà uno show cooking con una delegazione della Federazione Italiana Cuochi durante la seconda giornata di Festa, venerdì 25 ottobre alle ore 17.

Published in Da Cosenza

Correva l'anno 1972. La Calabria viveva con passione gli anni successivi alla rivolta dei “Boia chi molla” di Reggio Calabria. L'Ente Regione Calabria, nato nel 1970, muoveva i primi passi con l'avvio della sua prima legislatura. Il Governo della Regione, quindi la Giunta, era a Catanzaro, il Consiglio regionale era dislocato, invece a Reggio Calabria, nel solco di quel compromesso che aveva lasciato tutti perplessi e che generò anche il famoso pacchetto Colombo. Ed in quel 1972 si dava vita al primo quotidiano che nasceva in Calabria.

Published in L'Angolo della Memoria

Con l’autunno sono arrivate le prime castagne, quelle che il poeta Giovanni Pascoli chiamava “l’italico albero del pane”, perché il suo frutto, detto “il pane di montagna”, è stato a lungo alla base dell'alimentazione di gran parte della popolazione contadina anche nella nostra regione. Un frutto che si trova dal nord al sud della penisola, dove ci sono diverse varietà anche con il riconoscimento europeo. Dopo la terribile situazione castanicola calabrese flagellata, a partire dal 2009, dal temibile cinipide galligeno che ne ha quasi azzerato l’intera produzione regionale oggi lentamente grazie anche all’azione e impegno di valenti agronomi dell’ARSAC, la situazione va migliorando.

Published in Dalla Calabria

News dalla Calabria