Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Giovedì, 05 Dicembre 2019
itenfrdees

In Evidenza

“Sulla Calabria deve intervenire Zingaretti: convochi in sede larga i dirigenti, i circoli e discutiamo insieme come uscire da questa situazione e del perché sull’unico candidato in campo, Mario Oliverio, c’è questo incomprensibile veto da parte di Oddati e Graziano”. Il segretario provinciale del Pd di Cosenza Luigi Guglielmelli risponde al nuovo “no” di Nicola Oddati alla ricandidatura di Oliverio. “Oddati vuole minimizzare, ma c’è stato un stato un documento approvato dalla Direzione provinciale del partito, non una presa di posizione personale. Un atto formale di un organismo legittimamente eletto”, prosegue Guglielmelli. “Io mi sarei aspettato che Oddati chiedesse di riconvocare la Direzione per confrontarsi sulle questioni poste, che vanno dall’alleanza con il M5s alla scelta dei candidati fino alla coalizione con cui andare a elezioni”, aggiunge l’esponente dei Dem di Cosenza.

Posted On Domenica, 03 Novembre 2019 09:19

Sarà decisiva la riunione della prossima settimana (forse mercoledì 6 novembre) dove i parlamentari del M5S e vari referenti locali incontreranno Luigi Di Maio anche se sembra praticamente certo che i grillini correranno in solitaria alle prossime regionali sia Calabria (stessa scelta in Emilia Romagna). Il capo politico, infatti, non vuole ripetere il fallimentare “esperimento” dell’Umbria e quindi, a meno di sorprese, si cambierà strategia; c’è, invece, una sostanziale apertura per alleanze con liste civiche locali.

Posted On Domenica, 03 Novembre 2019 08:57

Il Commissario della Lega, l'On. Cristian Invernizzi, è stato mandato da Bergamo a riorganizzare il partito in Calabria il 15 aprile scorso. Commissariamenti che hanno interessato alcune regioni del Sud per rilanciare la Lega e per adeguarla alle nuove esigenze di crescita e radicamento sul territorio. Ma, ad onor del vero, l'operato dello stesso Commissario a quasi sette mesi dal suo insediamento si riassume solo in una Convention tenuta a Catanzaro e nella nomina dei responsabili organizzativi di zona nelle quali è stata suddiviso il territorio calabrese. L'unica zona tenuta ad interim dal Commissario Invernizzi è la città di Cosenza, evidentemente, a giudizio dello stesso Commissario, il territorio più difficile da gestire.

Posted On Sabato, 02 Novembre 2019 13:33

La Direzione provinciale del PD esprime forte critica per il fatto che l'istituto del commissariamento del partito è utilizzato non come potere sostitutivo della direzione politica ma come potere soppressivo e di annullamento della funzione dei circoli e di tutte le altre articolazioni organizzative del PD a livello territoriale provinciale. Non esiste ormai nessuna sede politica partecipata e condivisa nella quale si possa decidere la linea politica e le proposte per le elezioni regionali attraverso il coinvolgimento di tutte le espressioni e rappresentanze politiche e territoriali. Il commissario convoca riunioni che escludono e discriminano tutti coloro i quali dissentono dalla sua ostinazione di non riconoscere la proposta di candidare Mario Oliverio.

Posted On Sabato, 02 Novembre 2019 08:25
Pagina 10 di 96

Rubriche

News dalla Calabria