Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Mercoledì, 20 Novembre 2019
itenfrdees

Rubriche

« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Dall'Italia

Dalla pizza al parrucchiere i rincari dei listini in caso di ritocco dell'Iva toccheranno numerosi prodotti di uso quotidiano e se scattassero le clausole di salvaguardia, l'aggravio per ogni famiglia nel biennio 2020-2021 sarebbe di circa 1.200 euro. A fare i conti in dettaglio su ciascun prodotto è il Codacons, che ricorda che le clausole prevedono anche gli incrementi delle accise sui carburanti con un gettito stimato dalla Legge di bilancio pari a 400 milioni di euro all'anno, con conseguenti effetti negativi sui listini dei beni trasportati su gomma.

Posted On Domenica, 11 Agosto 2019 08:31

Le imprese del Sud hanno in organico una presenza di manager nettamente inferiore rispetto al Centro Nord. E' quanto emerge dall'indagine condotta da Osservatorio Manager, che ha preso in esame dati forniti da Inps, Unioncamere Excelsior e Istat. Nel Mezzogiorno i dirigenti, rispetto al totale della categorie professionali, sono appena il 6% contro il 72% del Nord e il 21% del Centro.

Posted On Venerdì, 07 Giugno 2019 08:47

Sempre più grave e sempre più pesante la crisi economica vissuta dall'Italia oramai dal lontano 2008. Le ultime rilevazioni Istat conteggiano in oltre 5.000.000 gli italiani che vivono in uno stato di povertà assoluta e in oltre 17.000.000 gli italiani a rischio povertà. Sono cifre da far accapponare la pelle e che indicano la dimensione sempre più allarmante di una crisi che sembra essere irreversibile e che si protrae senza soluzione di continuità dall'oramai lontano 2008.

Posted On Giovedì, 18 Aprile 2019 09:09

Mario Draghi lancia il monito: "L'Italia - afferma il presidente della Bce al Parlamento Europeo - cresce meno rispetto al passato e significativamente meno rispetto alle aspettative". Un rallentamento che "vale anche per altri ma è più marcato in Italia ma tuttavia è ancora "prematuro ipotizzare la necessità di rettificare il bilancio, non abbiamo ancora i dati".

Posted On Martedì, 29 Gennaio 2019 09:41
Pagina 3 di 4