Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Venerdì, 21 Febbraio 2020
itenfrdees

Dall'Italia

Il giornalista massmediologo e imprenditore della comunicazione, Klaus Davi, è stato ricevuto da Vincenzo Amendola, Ministro per gli Affari Europei. Nel corso dell'incontro, preceduto da una lunga intervista, si è parlato molto di 'Made in Italy', sostegno delle aziende italiane in Europa e impegno del Governo sul fronte di Bruxelles.

Posted On Venerdì, 01 Novembre 2019 09:02

Il Prodotto interno lordo nel terzo trimestre del 2019 sale dello 0,1% rispetto al secondo trimestre e dello 0,3% su base annua. Lo rileva l'Istat diffondendo la stima preliminare del Pil (espresso in valori concatenati e corretto per il calendario e la stagionalità). Così per la quarta volta consecutiva il Pil mostra una crescita in termini congiunturali pari a un decimo di punto. A livello tendenziale, invece, il rialzo dello 0,3%, è il più alto dal terzo trimestre del 2018.

Posted On Giovedì, 31 Ottobre 2019 11:35

Il welfare italiano ha nel sistema pensionistico la sua manifestazione più eloquente. Non c'è infatti nulla di più ingiusto e corrotto di questo modo malavitoso di sottrarre risorse ai lavoratori, obbligandoli a destinarli all'Inps, per poi distribuirli in maniera totalmente arbitraria. Com'è noto, le pensioni di Stato sono da sempre al cuore degli interessi del mondo sindacale. Chiunque provi a immaginare un'alternativa al sistema attuale si trova fatalmente dinanzi al fuoco di sbarramento delle organizzazioni dei lavoratori, tanto più che la Triplice si regge ormai più sui pensionati che sugli iscritti in attività.

Posted On Domenica, 27 Ottobre 2019 19:18

Nel suo discorso di congedo dalla Banca centrale europea, il presidente Mario Draghi avverte che per lo scenario economico dell'Eurozona "i rischi restano al ribasso, a causa della protratta incertezza geopolitica, del protezionismo e delle vulnerabilità delle economie emergenti". E aggiunge che "l'Eurotower resta pronta a modificare tutti i suoi strumenti monetari per far risalire l'inflazione. Necessaria una politica accomodante ancora a lungo".

Posted On Venerdì, 25 Ottobre 2019 10:36
Pagina 2 di 3

News dalla Calabria