Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Giovedì, 05 Dicembre 2019
itenfrdees

Dall'Italia

E' morta all'ospedale di Arezzo, dove viveva da qualche tempo, Maria Luigia Redoli, 80 anni, più conosciuta come la 'Circe della Versilia'. Aveva scontato 24 anni di carcere per l'omicidio del marito Luciano Iacopi ucciso, nel garage di casa con 17 coltellate la sera del 17 luglio 1989, insieme al suo giovane amante Carlo Cappelletti, ex carabiniere a cavallo che all'epoca aveva solo 23 anni. Le indagini si concentrarono da subito sui due amanti che furono ritenuti i responsabili.

Posted On Mercoledì, 16 Gennaio 2019 09:31

L'arresto in Bolivia dell'esponente di punta dei Pac, Cesare Battisti, riaccende all'improvviso i riflettori sul lungo elenco dei terroristi, rossi e neri, ancora ricercati e latitanti. E il capogruppo alla Camera del Carroccio Riccardo Molinari e il deputato Daniele Belotti fanno sapere che la Lega presenterà una mozione alla Camera "per sollecitare con determinazione l'estradizione degli oltre 50 terroristi condannati in via definitiva e latitanti in Francia, Nicaragua, Argentina, Cuba, Algeria, Libia, Angola".

Posted On Lunedì, 14 Gennaio 2019 18:01

È morto l'immunologo Fernando Aiuti, pioniere della ricerca e della lotta contro l'Aids. Era ricoverato al Policlinico Agostino Gemelli di Roma. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte del'immunologo Fernando Aiuti in cui non si esclude l'ipotesi del suicidio. Una caduta di oltre dieci metri nella tromba delle scale adiacenti al reparto di medicina generale del policlinico Gemelli. Il corpo del professore Fernando Aiuti è stato trovato intorno alle 11 di ieri, mercoledì 9 gennaio, riverso sul pavimento dopo una caduta dal quarto piano del reparto dove si trovava ricoverato.

Posted On Giovedì, 10 Gennaio 2019 10:26

Rimangono in carcere i tre tifosi interisti arrestati per rissa aggravata e altri reati per gli scontri del 26 dicembre prima dell'incontro Inter-Napoli. Lo ha deciso il gip di Milano Guido Salvini che ha convalidato il loro arresto. Gli incidenti del 26 dicembre tra interisti e napoletani sono stati "un'azione di stile militare, preordinata e avvenuta a distanza" dallo stadio e un "agguato" ai napoletani "che erano giunti a Milano e stavano transitando in una via ancora lontana dalla sede dell'incontro sportivo". Lo scrive il gip Guido Salvini nel provvedimento con cui ordina il carcere per tre interisti. Agli scontri "hanno inoltre partecipato" diversi ultrà "provenienti da Varese e da Nizza, tra i 10 e i 15, dove c'è una squadra "gemellata".

Posted On Lunedì, 31 Dicembre 2018 08:43
Pagina 17 di 17

Rubriche

News dalla Calabria