Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Lunedì, 09 Dicembre 2019
itenfrdees

“Il Piano di emergenza della Protezione civile è adeguatamente conforme alle modifiche della viabilità cittadina”. L’assessore Vizza replica al M5S

Posted On Domenica, 27 Gennaio 2019 09:41
Carmine Vizza Carmine Vizza

“Contrariamente a quanto sostenuto dal M5S, il Piano di Protezione Civile non è obsoleto e mantiene un’adeguata conformità rispetto alle eventuali esigenze emergenziali”. Lo afferma l’assessore alla Protezione Civile Carmine Vizza, replicando all’istanza presentata dal Meetup Cosenza in Prefettura e riportata oggi su un quotidiano. “Infatti - precisa il delegato del sindaco Occhiuto - per alcune modifiche alla viabilità, specificamente a piazza Rodotà-via Roma, le aree di raccolta vengono ad essere incrementare ed ampliate rispetto a quelle previste nel piano stesso."

"In riferimento all’istanza presentata dal Movimento Cinque Stelle - aggiunge Vizza - e relativa alle modifiche della viabilità intervenute nell’ultimo anno a seguito della cantierizzazione o realizzazione di alcune opere pubbliche, emerge che, in primo luogo, per quanto concerne viale Mancini (essendo l’iter amministrativo di realizzazione della metropolitana già in atto al momento della redazione del piano) la funzionalità dell’arteria in caso di emergenza resta garantito dall’apertura della carreggiata Nord tra Piazza Mancini e la sopraelevata, seppur considerando un’unica carreggiata rispetto alle due originariamente previste."

"La seconda carreggiata, tra l’altro, è operativa, seppur in misura ridotta tra via Quintieri (discesa autostazione) e la chiesa di Cristo Re. La ridotta disponibilità, tra l’altro concordata in sede di definizione del cantiere con i vigili del fuoco e l’ufficio preposto alla Protezione Civile del Comune, non si ripercuote sulla validità dei protocolli da adottare in caso di emergenza, sia perché il tratto è limitato (da piazza Mancini all’incrocio con via Quintieri), sia per l’esistenza di ulteriori arterie parallele preposte allo scopo (corso Mazzini, via Popilia, via Gergeri). Nella zona in questione, oltretutto, già nella fase originaria di stesura del Piano, a tal proposito, non sono state previste aree di prima attesa della popolazione.

"Inoltre, in riferimento alla parziale chiusura di via Misasi nell’area all’altezza delle scuole è in corso di redazione una variante specifica degli elaborati relativi alla viabilità di emergenza, in accordo con i competenti uffici comunali, che tenga conto delle mutate condizioni dell’area in questione. La piazza (pedonale – spiega Vizza - esclusivamente in condizioni tranquille e non emergenziali) comunque non preclude la sua percorrenza in condizioni di emergenza non essendo, opportunamente, stati installati ostacoli fissi (è sempre garantita la transitabilità veicolare sulla piazza a mezzi di soccorso in caso di emergenza)."

"Relativamente alla ventilata ipotesi di rischi di ritardo degli interventi in caso di emergenza, giova poi sottolineare come il Piano di Emergenza preveda una serie di protocolli da mettere in atto in relazione ai vari scenari di rischio contemplati, che prevedono l’istituzione di varchi di accesso controllati dalle forze dell’ordine (denominati “cancelli”) e dettagliatamente identificati nella cartografia allegata al Piano che impediscono la percorribilità di alcune arterie da parte del traffico civile per agevolare il transito dei mezzi di emergenza."

"L’istituzione e l’apertura/chiusura dei cancelli è dettagliatamente regolamentata in relazione ai livelli di allertamento in atto in occasione dell’evento di emergenza in corso. Parallelamente alla ridefinizione e all’aggiornamento della viabilità di emergenza – conclude Carmine Vizza - sono in corso, inoltre, le procedure di richiesta agli enti preposti (A.S.P.) dell’elenco completo e senza filtri dei disabili per realizzare la relativa cartografia prevista dalla normativa vigente”.

 

 

Rubriche

News dalla Calabria

  • L’Albero della Pace, decorato dal fashion designer Claudio Greco, illumina il santuario di Paola L’Albero della Pace, decorato dal fashion designer Claudio Greco, illumina il santuario di Paola
    E’ tra le mura del santuario di San Francesco di Paola e in totale spirito natalizio che nasce la collaborazione tra la società Aon, nella persona di Francesco Trebisonda, e il fashion designer Claudio Greco. Un atto di fede e generosità da parte di entrambi. L’albero di Natale infatti è stato donato da Francesco Trebisonda e decorato dallo stilista Claudio Greco. La società Aon si occupa di fornire supporto e competenze specifiche nella definizione delle strategie che consentono di gestire…
    Sabato, 07 Dicembre 2019 09:00
  • "I Comuni del cuore". Orsomarso anche quest’anno aderisce all'iniziativa Telethon contro le malattie genetiche rare regalando agli alunni orsomarsesi un cuore di cioccolata "I Comuni del cuore". Orsomarso anche quest’anno aderisce all'iniziativa Telethon contro le malattie genetiche rare regalando agli alunni orsomarsesi un cuore di cioccolata
    Orsomarso, dal 2016, nella rete dell'iniziativa Telethon "I Comuni del cuore", cioè tra quegli enti locali che si schierano, attraverso azioni concrete, al fianco di chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica rara. La Giunta comunale della cittadina tirrenica cosentina ha delibereto una donazione di 1.500,00 euro, attingendo al fondo realizzato con le indennità che l’intero consiglio sta lasciando mensilmente nelle casse del comune. In questo modo si potranno acquistare i cuori di cioccolata da donare agli alunni del…
    Venerdì, 06 Dicembre 2019 08:54
  • Cosenza, IIS "Da Vinci - Nitti", Aula Magna, 12 e 13 dicembre, "Corso di formazione sull’Educazione alla Cittadinanza Globale" Cosenza, IIS "Da Vinci - Nitti", Aula Magna, 12 e 13 dicembre, "Corso di formazione sull’Educazione alla Cittadinanza Globale"
    “L’educazione ci permette di capire in profondità che quello che ci accomuna è l’essere cittadini della comunità globale e che le nostre sfide sono interconnesse”. (BanKi-moon, Segretario Generale ONU). Il corso affronta il tema della cittadinanza globale, partendo dall'Agenda 2030 ONU per lo Sviluppo sostenibile e dalle problematiche connesse ai flussi migratori; e vuole esser parte di un percorso di avvicinamento alla futura disciplina Educazione civica (Legge n.92/2019).
    Giovedì, 05 Dicembre 2019 10:56