Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Lunedì, 27 Gennaio 2020
itenfrdees

Brunori Sas, il mio Cip! in un mondo che urla

Posted On Martedì, 14 Gennaio 2020 09:53

Il tenero cinguettio di un uccellino in un mondo dove la normalità è gridare. Cip! è il titolo che Brunori Sas ha scelto per il suo nuovo album di inediti. "Non volevo focalizzare l'attenzione su un concetto piuttosto che su un altro - spiega il cantautore calabrese -. Questo disco parla di ciò che ho sentito: e come faccio a spiegare ciò che ho sentito? Con un suono. Che è un Cip, ironico, ma deciso con il suo punto esclamativo, in tutto questo gridare che ci circonda".

Undici tracce, registrate tra Milano e la Calabria e prodotto dallo stesso artista con Taketo Gohara, per parlare "dell'Uomo, e non degli uomini". Un lavoro che cerca di sfumare divisioni e confini. "Il disco è basato su un amore per l'opposizione, per l'attrito che si può creare. A patto che questo attrito provochi scintille vitali". In molti speravano di vederlo sul palco dell'Ariston, e Brunori non nega di aver ricevuto la "chiamata".

"Sì, è vero. E' arrivata, ma in gara proprio non mi ci vedo. Evidentemente non l'avverto come esigenza. E immagino che abbia a che fare con il mio carattere e con l'imperativo che mi sono dato: cantare in una condizione emotiva e non competitiva. L'anno scorso sono andato, ma come ospite, e questo mia ha fatto sentire più a mio agio". A marzo Brunori sarà in tour nei palazzetti: il debutto è fissato a Jesolo per il 3 marzo.

 

News dalla Calabria