Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Lunedì, 30 Marzo 2020
itenfrdees

26 dicembre 2019 - Il senso del tempo. Il valore di un posto organizza la IX edizione della passeggiata tra i PRESEPI nel centro storico di Cosenza

Posted On Martedì, 24 Dicembre 2019 11:54

Ritorna la tradizionale passeggiata tra i presepi nel centro storico di Cosenza, giunta quest’anno alla IX edizione; l’iniziativa è promossa dagli amministratori del gruppo su Facebook, Il senso del tempo. Il valore di un posto. Cosenza, che danno appuntamento per giovedì 26 dicembre 2019, alle ore 16.30 in piazza Valdesi a Cosenza. Il programma prevede la prima tappa nella Chiesa di San Giovanni Gerosolimitano, un edifico sacro del XVII secolo, posto nella piazzetta popolarmente chiamate “chjazza delle uova”, è la prima volta che la “passeggiata” si ferma in questa chiesetta; si prosegue a piedi, nei vicoletti medioevali per giungere alla Chiesa di San Francesco d’Assisi, come da tradizione vi è il grandioso presepe realizzato dal signor Mario Parise, percorrendo la Giostra vecchia si arriva in corso Telesio, per ammirare la mostra, che da qualche anno la sezione cosentina dell’Associazione amici dei presepi, organizza.

L’ultima tappa è il Museo diocesano di Cosenza per vedere la mostra “Da San Nicola al Natale. Storia e tradizione”. Durante il percorso e nei luoghi indicati, l’editore cosentino Demetrio Guzzardi, che insieme all’ambientalista Alfredo Salzano hanno curato l’iniziativa, proporrà una serie di spunti di riflessione sul significato del Natale e dei personaggi del presepe, tratti dalla recente lettera pastorale di papa Francesco, Admirabile signum. La passeggiata, come da tradizione, si concluderà in una nota rosticceria cosentina con l’assaggio del tradizionale cuddruriaddru.

News dalla Calabria