Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Venerdì, 10 Aprile 2020
itenfrdees

Un Cosenza stellare espugna l’Arena Garibaldi. Serie B - 17^ giornata. PISA-COSENZA 1-3

Posted On Domenica, 22 Dicembre 2019 17:46

PISA - Un Cosenza stellare espugna l’Arena Garibaldi di Pisa, imponendosi per 3-1. I lupi chiudono il primo tempo sul 3-0, poi nella seconda frazione di gioco legittimano un successo più che meritato. Diversi gli eroi di giornata. Dal solito Rivière a Perina, passando per la sorpresa Broh. Sono loro tre, con le loro prodezze, a consegnare ai rossoblù una vittoria fondamentale per il prosieguo del campionato. Il primo sigla una fantastica doppietta, il secondo neutralizza il penalty del possibile 3-2 e il terzo firma il raddoppio silano e il primo gol personale tra i professionisti. La domenica perfetta. Doveva andare così, oggi nessuno avrebbe potuto contro questo Cosenza. Voglioso, grintoso e quanto mai determinato. Buona la prova di tutti gli uomini impiegati da mister Braglia. Oltre ai tre “super eroi” già citati, c’è un’altra stella a brillare tra i rossoblù: Zinedine Machach. Il franco-marocchino si rende protagonista di una gara sontuosa, unico neo l’inutile giallo rimediato per proteste. Ma a fronte di una gara del genere ci può stare.

Parte subito forte l’undici calabrese che già al 7’ si rende pericoloso con D’Orazio che calcia sull’esterno della rete, dando l’illusione ottica del gol. Al 15’ è un miracolo di Gori a negare la gioia del gol a Bruccini. Gran colpo di testa ravvicinato a botta sicura del centrocampista silano e parata d’istinto dell’estremo difensore toscano. Il gol è soltanto rinviato. E dodici minuti più tardi arriva con il solito Rivière e con il solito gran gol da vero bomber. Quello che mancava a questo Cosenza. Un vero finalizzatore degno di questo nome. Finalmente! Questa volta nulla può Gori sull’improvvisa bordata scoccata dal limite dell’area dal virtuosissimo ariete franco-martinicano. Al 36’ Rivière ci riprova dalla distanza chiamando ad un prodigioso intervento il portiere nerazzurro che devia in angolo un pallone destinato a terminare sotto l’incrocio dei pali.

Al 40’ arriva il meritato raddoppio silano ad opera di Broh che su invito del martinicano scarica un gran destro sotto il sette dalla distanza. Nel recupero, prima dell’intervallo, c’è il tempo per apprezzare un’altra perla di Rivière che su assist al bacio di D’Orazio trafigge per la terza volta l’incolpevole Gori, schiacciando di testa in rete. Rossoblù al riposo in vantaggio di tre reti. In avvio di ripresa Machach mette subito in difficoltà Gori che respinge. Il Pisa si salva. All’8’ Litteri sostituisce Rivière che accusa un leggero risentimento muscolare. Al 10’ il neo entrato Fabbro scalda i guantoni all’attento Perina con una conclusione ravvicinata. Al quarto d’ora Broh s’invola verso l’area avversaria costringendo al fallo De Vitis che rimedia un giallo. Al 21’ Birindelli realizza quello che sarà solamente il gol della bandiera. La rimonta dei padroni di casa, infatti, si ferma al minuto 70, quando Moscardelli fallisce il penalty assegnato per un fallo di Monaco su Fabbro. Nel finale il Pisa perde anche Marin, espulso per doppia ammonizione.

Con questo successo il Cosenza sale a quota 17 punti e rivede la zona play out, ora a -2. Il Pisa, invece, perde l’occasione per agguantare la zona play off. Sarà un Natale meno amaro, dunque, per i tifosi rossoblù che ora sognano il bis a Santo Stefano, nell’anticipo della 18esima giornata quando al San Vito sarà di scena l’Empoli di mister Muzzi. Queste le dichiarazioni di mister Braglia nel post partita: “Abbiamo disputato un gran primo tempo, simile a quello della partita con l’Ascoli. Fortuna aver fatto anche il terzo gol, altrimenti avremmo rischiato. Buona prestazione contro una squadra importante. Sono contento per i ragazzi, meritano questa gioia dopo settimane certamente difficili. Non ha senso iniziare a parlare di calciomercato fin d’ora."

"Ci sono ancora due gare di campionato prima della sosta. Noi dobbiamo andare avanti con questi ragazzi, siamo soddisfatti di loro. Oggi ho scoperto anche Broh ed è esclusivamente colpa mia non averlo fatto prima. Non gli avevo mai dato fiducia, con questa partita ha dimostrato tutte le sua qualità e non parlo così per il gol realizzato ma per i novanta minuti complessivi. Bisogna fargli i complimenti. Rivière ha accusato un piccolo problema fisico, altrimenti non l’avrei sostituito. Lui e Machach hanno indirizzato la gara sui giusti binari con giocate di altra categoria. A proposito di Machach: sta ritornando il calciatore che aveva convinto il Napoli ad acquistarlo. Rivière faceva la differenza al Monaco, figurarsi se non poteva essere lo stesso anche qui. Sono solo due le partite che abbiamo toppato clamorosamente finora: contro il Livorno in casa e a Chiavari con l’Entella. Nelle altre siamo stati penalizzati per singoli episodi. Oggi è andata bene e abbiamo portato a casa tre punti importanti”.


Tabellino

MARCATORI: 27′ pt e 46′ pt Rivière (C), 40′ pt Broh (C), 21′ st Birindelli (P).
PISA: Gori; Birindelli, Aya, Benedetti, Lisi; Marin, De Vitis (36′ st Di Quinzio), Verna (1′ st Fabbro); Gucher, Pinato (18′ st Minesso); Moscardelli. A disp.: D’Egidio, Perilli, Belli, Siega, Giani, Sibilio, Liotti, Ingrosso, Fischer. All. D’Angelo.
COSENZA: Perina; Idda, Monaco, Legittimo; Corsi, Bruccini, Broh, D’Orazio (35′ st Capela); Machach, Rivière (8′ st Litteri), Baez (29′ st Sciaudone). A disp.: Saracco, Lazaar, Schiavi, Greco, Trovato, Bittante. All. Braglia.
ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna (Lombardi – Annaloro). IV UOMO: Matteo Marchetti di Ostia Lido.
NOTE: Cielo sereno, giornata mite con temperatura di circa di 16°C. Terreno di gioco in buone condizioni. Presenti nel settore ospiti circa 300 tifosi rossoblù. Al 25′ st Perina (C) neutralizza un calcio di rigore di Moscardelli (P). Ammoniti: 31′ pt Birindelli (P), 14′ st De Vitis (P), 17′ st Marin (P), 37′ st Bruccini (C), 40′ st Machach (C), 43′ st Moscardelli (P). Espulso: al 45′ st Marin per doppia ammonizione (P). Angoli: 1-8 (pt 0-5). Recupero: 1′ pt; 6′ st.

Fabio Di Benedetto

News dalla Calabria