Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 08 Dicembre 2019
itenfrdees

Unical, 50 studenti del corso di Pedagogia dell’Antimafia a Scampia per studiare l’antimafia sociale di R-Esistenza Anticamorra

Posted On Giovedì, 28 Novembre 2019 09:39

Sono 50 gli studenti dell’Università della Calabria che si recheranno a Scampia, presso l’Officina delle Culture Gelsomina Verde, dal 29 novembre al 1° dicembre per studiare l’antimafia sociale di R-Esistenza Anticamorra, l’associazione fondata da Ciro Corona più di 10 anni fa per contrastare dal basso la cultura mafiosa nel popoloso quartiere sito all’estrema periferia nord di Napoli. Gli universitari di Arcavacata, iscritti al corso di Pedagogia dell’Antimafia dell’Unical - progetto scientifico-didattico giunto al suo 9° anno di attività -, si confronteranno con le locali realtà associative e sociali, alla ricerca di modelli empirici di pedagogia della cittadinanza e dell’inclusione. Particolare attenzione sarà dedicata allo studio della riconversione dei beni confiscati alle mafie e alla riqualificazione dei beni comuni.

“L’Officina Gelsomina Verde, dichiara Giancarlo Costabile del Laboratorio di Antimafia, rappresenta un modello nel processo di riappropriazione degli spazi sociali nei quartieri e nelle periferie disgregate del nostro Paese. Ciro Corona è riuscito a realizzare senza soldi pubblici e appartenenze lobbistiche un presidio concreto di resistenza alle mafie e alla cultura della violenza. Un presidio scomodo, quello di R-Esistenza Anticamorra perché rovescia, continua Costabile, la tradizionale iconografia dell’antimafia parolaia e salottiera, più incline a drenare risorse pubbliche che a lavorare sul campo per costruire percorsi di nuova consapevolezza civile e dignità sociale”.

L’iniziativa di fine novembre rappresenta per il progetto di Pedagogia dell’Antimafia, nato ad Arcavacata il 23 maggio 2011, il 26° laboratorio realizzato al di fuori delle aule dell’ateneo. Giova ricordare che tutte queste proposte educative in materia di antimafia si svolgono senza utilizzare il denaro pubblico per ragioni ideologiche (la parola che libera non può essere quella pagata).

Il percorso annuale del Laboratorio universitario di Antimafia, infine, si chiuderà il 23 maggio 2020 con la formalizzazione ancora una volta a Scampia, sempre presso l’Officina Gelsomina Verde, della Rete delle scuole impegnate nella sperimentazione di Barbiana 2040, esperienza pedagogica e didattica ispirata alla metodologia coscientizzatrice di don Lorenzo Milani.

 

 

Rubriche

News dalla Calabria

  • L’Albero della Pace, decorato dal fashion designer Claudio Greco, illumina il santuario di Paola L’Albero della Pace, decorato dal fashion designer Claudio Greco, illumina il santuario di Paola
    E’ tra le mura del santuario di San Francesco di Paola e in totale spirito natalizio che nasce la collaborazione tra la società Aon, nella persona di Francesco Trebisonda, e il fashion designer Claudio Greco. Un atto di fede e generosità da parte di entrambi. L’albero di Natale infatti è stato donato da Francesco Trebisonda e decorato dallo stilista Claudio Greco. La società Aon si occupa di fornire supporto e competenze specifiche nella definizione delle strategie che consentono di gestire…
    Sabato, 07 Dicembre 2019 09:00
  • "I Comuni del cuore". Orsomarso anche quest’anno aderisce all'iniziativa Telethon contro le malattie genetiche rare regalando agli alunni orsomarsesi un cuore di cioccolata "I Comuni del cuore". Orsomarso anche quest’anno aderisce all'iniziativa Telethon contro le malattie genetiche rare regalando agli alunni orsomarsesi un cuore di cioccolata
    Orsomarso, dal 2016, nella rete dell'iniziativa Telethon "I Comuni del cuore", cioè tra quegli enti locali che si schierano, attraverso azioni concrete, al fianco di chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica rara. La Giunta comunale della cittadina tirrenica cosentina ha delibereto una donazione di 1.500,00 euro, attingendo al fondo realizzato con le indennità che l’intero consiglio sta lasciando mensilmente nelle casse del comune. In questo modo si potranno acquistare i cuori di cioccolata da donare agli alunni del…
    Venerdì, 06 Dicembre 2019 08:54
  • Cosenza, IIS "Da Vinci - Nitti", Aula Magna, 12 e 13 dicembre, "Corso di formazione sull’Educazione alla Cittadinanza Globale" Cosenza, IIS "Da Vinci - Nitti", Aula Magna, 12 e 13 dicembre, "Corso di formazione sull’Educazione alla Cittadinanza Globale"
    “L’educazione ci permette di capire in profondità che quello che ci accomuna è l’essere cittadini della comunità globale e che le nostre sfide sono interconnesse”. (BanKi-moon, Segretario Generale ONU). Il corso affronta il tema della cittadinanza globale, partendo dall'Agenda 2030 ONU per lo Sviluppo sostenibile e dalle problematiche connesse ai flussi migratori; e vuole esser parte di un percorso di avvicinamento alla futura disciplina Educazione civica (Legge n.92/2019).
    Giovedì, 05 Dicembre 2019 10:56