Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Martedì, 28 Gennaio 2020
itenfrdees

Suicidio Cosenza, da 0-2 a 3-2. Serie B-13^ giornata. ASCOLI-COSENZA 3-2. La sintesi

Posted On Domenica, 24 Novembre 2019 17:28

ASCOLI - Un Cosenza dai due volti, dilapida il doppio vantaggio e cade sotto i colpi dell’Ascoli. Incredibile! Avanti di due gol, i rossoblù si fanno superare in rimonta al Del Duca per tre reti a due. Il gol del rientrante Ninkovic e la doppietta del neo entrato Scamacca annullano le due perle firmate dai soliti Rivière e Bruccini. Parte fortissimo l’undici di Braglia che dopo venti minuti si porta sullo 0-2 grazie al gol di rapina del talentuoso Rivière e al penalty trasformato da Bruccini e conquistato da Pierini. Quando gli ospiti sembravano padroni del campo, a sorpresa, subiscono il 2-1 dei padroni dei casa su una colossale disattenzione, scaturita da un assist involontario di Sciaudone su una mancata ripartenza silana. Si va negli spogliatoi con i lupi avanti di un gol.

La seconda frazione si apre con il forcing prolungato dei bianconeri che porta alla clamorosa rimonta. Il Cosenza si abbassa troppo e opera dei cambi sbagliati prestando il fianco agli avversari che sulle ali dell’entusiasmo confezionano un insperato sorpasso quasi sul gong. L’unico cambio che andava effettuato tra le fila rossoblù era quello di Baez con Carretta. Per il resto la squadra andava bene così. Al massimo, vista l’ammonizione di Sciaudone, si poteva optare per sostituirlo con Greco. Ma Pierini, che teneva alta la squadra e si era procurato anche il penalty, non andava sostituito. Male tutto il pacchetto arretrato. Si salva soltanto Monaco. Anche Perina questa volta non è esente da colpe. Sul secondo gol non esce e non si chiama la palla e sul terzo copre male il primo palo permettendo a Scamacca di infilarlo da posizione impossibile. Inguardabili Legittimo, di solito uno dei migliori, Corsi e D’Orazio. Sbagliano molto Baez e Sciaudone. Brillano, invece, Bruccini, Kanoute, Pierini e Rivière.

Così mister Braglia nel post partita: “Abbiamo fatto bene fino all’episodio del primo gol subito. Da quel momento in poi è stata un’altra partita. Loro hanno iniziato ad avanzare, abbiamo cercato di cambiare modulo per limitarli. Sulla rete del pari di Scamacca siamo stati ingenui, sul terzo gol non ne parliamo nemmeno. Dispiace tanto perché giocare i primi trenta minuti in quel modo e ritrovarti senza niente in mano fa rabbia. L’Ascoli mandava molti uomini in area e per noi diventava difficile contenerli. Potevamo alzarci un po’ di più invece di aspettarli, gli errori ci hanno condannato. Dovevamo interpretarla meglio, le ingenuità commesse oggi ci sono costate care”.

Tabellino

MARCATORI: 16′ pt Rivière (C), 21′ pt rig. Bruccini (C), 38′ pt Ninkovic (A), 26′ st e 43′ st Scamacca (A).
ASCOLI: Leali; Andreoni, Brosco, Valentini (27′ st Ferigra), Padoin; Cavion, Petrucci, Brlek (14′ st Chajia); Ninkovic; Ardemagni (12′ st Scamacca), Da Cruz. A disp.: Lanni, Novi, D’Elia, Troiano, Rosseti, Picinocchi, Beretta, Gerbo, Laverone. All. Zanetti.
COSENZA: Perina; Corsi, Idda, Monaco, Legittimo; Bruccini, Kanouté, Sciaudone (37′ st Carretta); Baez, Rivière (15′ st Litteri), Pierini (9′ st D’Orazio). A disp.: Saracco, Broh, Schiavi, Machach, Greco, Trovato. All. Braglia.
ARBITRO: Massimi di Termoli (Capaldo – Miele). IV UOMO: De Santis di Lecce.
NOTE: Giornata uggiosa con pioggia battente. Presenti 6.059 spettatori (1.862 paganti + 4.197 abbonati) di cui circa 400 provenienti da Cosenza. Ammoniti: 41′ pt Ninkovic (A), 43′ pt Petrucci (A), 45′ pt Corsi (C), 11′ st Sciaudone (C), 28′ st Andreoni (A), 36′ st Brosco (A), 38′ st Idda (C). Angoli: 4-3 (pt 2-2). Recupero: 2′ pt; 5′ st.

Fabio Di Benedetto

News dalla Calabria