Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Print this page

Rende, Auditorium IIS "Todaro - V. Cosentino", il 27 novembre alle 16.00 la presentazione del progetto "Consapevolmente in rete, potenzialità e limiti della tecnologia"

Posted On Lunedì, 25 Novembre 2019 09:33

Sarà presentato a Rende il prossimo 27 novembre alle 16,00 nell’Auditorium dell’IIS “Todaro - V.Cosentino” il progetto “Consapevolmente in rete. Potenzialità e limiti della tecnologia”. Promosso dall’assessorato alla pubblica istruzione, il percorso educativo nasce dall’esigenza di informare sui temi del cyberbullismo e dei social genitori e insegnanti. Per farlo ci siamo avvalsi delle competenze di esperti quali Angela Costabile e Fabio Ferraro che con la loro professionalità hanno saputo focalizzare quale approccio utilizzare in tale ambito d’intervento.

La docente Unical di psicologia dello sviluppo e dell’educazione è infatti da anni impegnata sul campo con diversi progetti nelle scuole dell’area urbana. Fabio Ferraro è invece il neo responsabile della sezione cosentina della Polizia postale e delle comunicazioni. Dopo i saluti istituzionali da parte del sindaco Marcello Manna, del dirigente scolastico dell’IIS " Todaro - V. Cosentino" Tina Nicoletti e degli assessori Castiglione e Artese, interverrà, oltre a Ferraro e Costabile, l’avvocato Luca Muglia, responsabile del laboratorio scientifico dell’Unione Camere Minorili, nonché giudice onorario del tribunale dei minori di Catanzaro.

Modererà l’incontro la giornalista Simona De Maria. Il disegnatore e illustratore Francesco Chiacchio ha messo poi a disposizione dell’iniziativa il disegno utilizzato per il manifesto dell’iniziativa. L’uso consapevole della rete e, in particolar modo dei social network, è argomento da approfondire per costruire una rete capace di coinvolgere istituzioni scolastiche e genitori in maniera sinergica e propositiva.


Redazione