Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Sabato, 22 Febbraio 2020
itenfrdees

18 novembre 2019 - Cosenza, al Teatro Rendano la presentazione della terza Edizione di Memory Art

Posted On Lunedì, 18 Novembre 2019 08:45

Memory Art è stato l’evento nell’evento che ha fatto vivere, a chi ancora non lo conosceva, un luogo che profuma di storia, di ricordi indelebili ricco di arte pervenuta attraverso uomini e donne talentuosi che hanno vissuto il luogo e la cultura di un popolo che ha dimostrato accoglienza, il Campo di Ferramonti di Tarsia. Lunedì, alle ore 11.00 nella sala Quintieri del Teatro Rendano si presenta la terza edizione di Memory Art con un’anticipazione del cartellone ricco di eventi, manifestazione, rappresentazioni e un concorso prestigioso per le scuole superiori sui “Diritti Umani”. Ad accogliere la città di Tarsia è Michelangelo Spataro assessore al comune di Cosenza.

Si conclude così, un ciclo di tre anni dedicati al Campo di Ferramonti che è una pagina di enorme interesse nella storia del nostro Paese con l’esistenza di una ricca vita artistica. Far rivivere tutto questo è stato l’obiettivo di Memory Art, dedicando la prima edizione alla musica, la seconda al cinema sul neorealismo e la terza al teatro. I dettagli, della terza edizione, che parte a novembre 2019 e chiude a giugno 2020, saranno snocciolati durante la conferenza di presentazione da Paride Leporace direttore artistico, Roberto Ameruso sindaco del Comune di Tarsia, Roberto Cannizzaro delegato alla cultura, Rosellina Arturi che del progetto è sia in direttore organizzativo che la giornalista di riferimento, Teresina Ciliberti direttore Museo della Memoria “Ferramonti di Tarsia”, Loredana Giannicola dirigente Istituto Musicale “Lucrezia della Valle”.

Conclude i lavori Maria Francesca Corigliano assessore alla cultura visto che Memory Art è un progetto Regionale. Questo è stato, per noi, che abbiamo perseguito il progetto per tre edizioni,l’unico modo per rendere omaggio alla forza d’animo, alla creatività, al coraggio di quanti riuscirono a mantenere intatta la dignità, il desiderio di cultura e la forza di un sogno.


Redazione

 

 

News dalla Calabria