Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Mercoledì, 22 Gennaio 2020
itenfrdees

Lega, a Catanzaro pronto il gruppo consiliare, a Cosenza venne negato

Posted On Domenica, 17 Novembre 2019 08:14
Sergio Abramo e Mario Occhiuto Sergio Abramo e Mario Occhiuto

Al Comune di Catanzaro sembra essere prossima la costituzione del gruppo consiliare della Lega con due consiglieri pronti ad entrare, Giovanni Merante e Antonio Triffiletti, un tempo di Forza Italia ed oggi nel gruppo misto, mentre il terzo è ancora top secret rimembrando che per costituire un gruppo necessitano almeno tre consiglieri. E sembra anche che tale operazione, condotta ovviamente dal Sindaco Sergio Abramo negli ultimi tempi molto benvoluto dalla Lega, abbia il placet del Commissario Regionale del partito di Matteo Salvini, il bergamasco On. Cristian Invernizzi.

Ad onor del vero anche al Comune di Cosenza nell'autunno del 2018 si era pronti a costituire il gruppo della Lega in consiglio comunale con l'ingresso di un terzo consigliere dopo l'ingresso in Lega dei due consiglieri comunali Vincenzo Granata e Davide Bruno. Tale operazione che prevedeva anche l'ingresso in giunta con un assessore che poteva, quindi essere segnalato dal partito di Salvini, venne bruscamente vietata e bloccata dall'allora vertice della Lega quando era alla segreteria regionale il deputato Domenico Furgiuele, in seguito commissariato dall'On. Invernizzi.

Con il veto del partito non si costituì più il gruppo in consiglio comunale. Oggi, invece, per la città di Catanzaro dove è primo cittadino Sergio Abramo, esponente di Forza Italia, il gruppo potrà, probabilmente, essere costituito. Una valutazione diametralmente opposta a quella che la Lega decise per il consiglio comunale di Cosenza, guidato allora come oggi dal Sindaco Mario Occhiuto.


Redazione

News dalla Calabria