Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Mercoledì, 13 Novembre 2019
itenfrdees

Rubriche

« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Cosenza, primo sorriso interno. Serie B - 11^ giornata. COSENZA-CREMONESE 2-0. La sintesi

Posted On Lunedì, 04 Novembre 2019 23:27

COSENZA - Primo sorriso interno per il Cosenza targato Braglia. Nel posticipo dell’undicesima giornata i silani piegano la Cremonese col più classico dei risultati, 2-0. I gol arrivano nei primi dieci minuti con un micidiale uno-due firmato Sciaudone-Rivière. Parte forte il Cosenza e al 3’ colpisce a freddo con Sciaudone che corregge di testa in rete il corner pennellato da Carretta. Appena sette giri di lancette e Rivière concede il bis. Imbeccata di Baez per Kanoute che costringe Ravaglia alla ribattuta, tapin vincente del francese e San Vito in delirio. Avvio da urlo e Cremonese al tappeto. Primo tempo tutto di marca rossoblù. Nella seconda frazione di gioco il Cosenza controlla senza mai rischiare nulla.

Con questo successo casalingo, che mancava dallo scorso aprile, i lupi si portano al quart’ultimo posto, a -1 dai grigiorossi, ora in piena zona play out. Queste le dichiarazioni di mister Braglia nel post partita: “La squadra ha fatto una partita fantastica, merito dei ragazzi che hanno voluto vincere. E’ stato bello vederli giocare tutti con l’atteggiamento giusto. Oggi non si può far altro che esaltare i nostri calciatori. Normale abbassarsi nella ripresa quando gli avversari hanno spinto sull’acceleratore. L’ingresso di Monaco è stato funzionale alle nostre esigenze. Potevamo anche chiuderla, per fortuna non c’è stata la beffa. Sono un dipendente della società da tre anni, ogni anno c’è sempre un periodo difficile. A me interessava solo vedere i progressi dei ragazzi, la strada intrapresa è quella giusta. Adesso bisogna solo continuare perché fermarsi significherebbe gettare all’aria le prestazioni positive. Siamo la seconda difesa del campionato, occorrerebbe ricordarlo un po’ più spesso. Vuol dire che non siamo poi così tanto male”.

Tabellino

MARCATORI: 3′ Sciaudone (CO), 10′ Rivière (CO)
COSENZA (4-3-3): Perina; Bittante, Capela, Idda, Legittimo; Bruccini, Kanouté, Sciaudone; Carretta (71′ Machach), Rivière, Baez (88′ Monaco).
A disp.: Quintiero, Saracco, Corsi, Broh, Pierini, Litteri, D’Orazio, Greco, Trovato.
All.: Piero Braglia
CREMONESE (3-5-2): Ravaglia; Bianchetti, Caracciolo, Terranova, Migliore; Arini (52′ Ceravolo), Castagnetti (71′ Gustafson), Valzania; Soddimo; Palombi (78′ Mogos), Ciofani.
A disp.: Agazzi, Volpe, Ravanelli, Claiton, Zortea, Renzetti, Boultam, Kingsley, Deli.
All.: Marco Baroni
ARBITRO: Sig. Antonio Di Martino della sezione di Teramo (Assistenti: Sig. Daniele Marchi di Bologna e il Sig. Andrea Zingarelli di Siena. Quarto uomo: Sig. Giacomo Camplone di Pescara)

NOTE: Temperatura sui 16° C, terreno in buone condizioni nonostante l’incessante pioggia. Spettatori 4.283 di cui 14 provenienti da Cremona. AMMONITI: Kanouté (CO), Castagnetti (CR), Caracciolo (CR), Bruccini (CO), Perina (CO). ANGOLI: 5-4. REC.: 1′ ; 4′.

Fabio Di Benedetto