Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 15 Dicembre 2019
itenfrdees

Regionali, il veto di Matteo Salvini su Mario Occhiuto

Posted On Mercoledì, 30 Ottobre 2019 07:50
Matteo Salvini Matteo Salvini

Come è oramai notorio la Lega di Salvini ha posto un forte veto sulla candidatura del Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, a Governatore per la coalizione del centrodestra, nonostante la candidatura in Calabria spetti a Forza Italia. E' indubbio che la Lega sia oramai la forza trainante del centrodestra sovranista e che Forza Italia sia un partito in declino con una leadership, quella di Silvio Berlusconi, avviata al tramonto dopo ben 25 anni di assoluto protagonismo della vita politica italiana, ma, nelle alleanza, in quanto tali, un partito, anche se più forte e preponderante, non dovrebbe invadere il campo per una questione di dignità e rispetto dell'alleanza stessa.

Ma quello che appare obiettivamente incomprensibile sono le motivazioni con le quali Matteo Salvini contesta la candidatura di Mario Occhiuto, motivazioni che si concentrano sulle vicende giudiziarie dello stesso. A parte il fatto che le più elementari norme del garantismo dovrebbero consigliere giudizi e sentenze politiche dopo che la magistratura abbia fatto il suo corso vi è da meravigliarsi del fatto che sia proprio la Lega a porsi in veste giustizialista in Calabria, quando tutti sanno come la Lega stessa in Calabria non abbia finora brillato certamente per una assidua lotta alla criminalità o per qualche iniziativa di qualsiasi genere sulla legalità.

Ma il vero rischio è che la lega, consapevolmente o meno, diventi lo strumento di una feroce ed oscura lotta fatta di dosseriaggi e colpi nell'ombra di alcuni settori politici calabresi da sempre poco limpidi che lavorano da tempo per ostacolare l'azione amministrativa e di rinnovamento che "il modello Cosenza" rappresenta e che potrebbe essere esportato alla Regione Calabria rompendo meccanismi di potere consolidati da decenni e lobby che sano da sempre il vero impedimento della crescita della nostra regione.


Redazione

 

Rubriche

News dalla Calabria

  • Confluenze “In viaggio con stile” della giornalista e blogger Francesca Pica Confluenze “In viaggio con stile” della giornalista e blogger Francesca Pica
    Mercoledì 18 dicembre 2019, alle ore 18.00, presso la Sala Capitolare del Chiostro di San Domenico, con il patrocinio del Comune di Cosenza, l’associazione culturale Confluenze presenterà in anteprima al pubblico calabrese il libro scritto dalla giornalista e blogger Francesca Pica, “In viaggio con stile” (edizione Gribaudo). Girare il mondo e sapersi sempre vestire adeguatamente, essere a proprio agio in ogni ambito, capire come gestire le situazioni dove le nostre consuetudini spesso non valgono e possono essere del tutto equivocate,…
    Sabato, 14 Dicembre 2019 08:50
  • Congresso regionale dell’Istituto di Urbanistica. Domenico Passarelli riconfermato presidente dell’organismo regionale calabrese Congresso regionale dell’Istituto di Urbanistica. Domenico Passarelli riconfermato presidente dell’organismo regionale calabrese
    La sezione INU Calabria ha celebrato nella sede del Consiglio Regionale della Calabria il suo Congresso alla presenza del presidente nazionale Michele Talia, delle istituzioni regionali e dei numerosi studenti partecipanti. Hanno affollato la Sala Calipari di Palazzo Campanella le Associazioni di categoria, gli Ordini professionali, i Collegi dei Geometri, i Dirigenti tecnici della Regione Calabria, oltre Docenti Universitari e molti altri cultori della materia. La cornice più significativa è stata quella dei tantissimi giovani provenienti dagli Istituti scolastici e…
    Giovedì, 12 Dicembre 2019 08:28
  • La standing ovation del “Rendano” per Niccolò Fabi La standing ovation del “Rendano” per Niccolò Fabi
    COSENZA – Un successo di pubblico e di emozioni la tappa cosentina del tour di Niccolò Fabi. In un gremitissimo “Rendano” finisce come era iniziata, tra gli applausi. Tutti in piedi. Meritatissima standing ovation per il cantautore romano che intrattiene, ammalia e lascia sognare i suoi fans per quasi due ore, ininterrottamente. Bravo come sempre, dolce e col suo fare gentile che lo contraddistingue, accompagna i suoi brani narrando sempre qualcosa di intrigante. Mai banale, mai scontato, mai ricercato. Non…
    Mercoledì, 11 Dicembre 2019 08:02