Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Giovedì, 14 Novembre 2019
itenfrdees

Rubriche

« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Metro Cosenza-Rende - Lunedì conferenza stampa del M5S

Posted On Sabato, 26 Ottobre 2019 09:37

All’indomani della risposta della Commissione europea all’interrogazione dell’eurodeputata Laura Ferrara in cui si ribadisce la necessità da parte dell’autorità di gestione di prevedere una riprogrammazione delle risorse destinate alla realizzazione della metropolitana leggera verso nuovi progetti i Portavoce del M5s, Laura Ferrara, Anna Laura Orrico e Massimo Misiti convocano una conferenza stampa che si terrà lunedì, 28 ottobre alle ore 10 nei locali del Punto di incontro di Rende, in via Mascagni 5.

Oltre a commentare il contenuto della risposta della Commissione europea si comunicheranno le iniziative successive, volte ad un coinvolgimento di quanti nel tempo si sono opposti all’opera ed un confronto con Regione Calabria, Comune di Cosenza e di Rende affinché si chiarisca in via definitiva quale soluzione tali Enti intendano perseguire.

Per troppo tempo il dibattito sulla metropolitana che dovrebbe collegare Cosenza, Rende e l’Università della Calabria ha visto due parti contrapporsi: coloro i quali si dicono favorevoli all’opera e chi invece ne denuncia l’assoluta insostenibilità sia dal punto di vista ambientale che economico e fra questi proprio il Movimento 5 stelle.  

Nel frattempo i ritardi si sono accumulati, è stato avviato un cantiere, a discapito della viabilità della città di Cosenza, per realizzare un’opera accessoria alla metro: il cosiddetto Parco del Benessere, ma non è stato ancora approvato il progetto esecutivo dell’opera principale, il tracciato della metropolitana, appunto. Nel frattempo nella programmazione 2014-2020 il progetto non ha ancora generato alcuna spesa certificata alla Commissione europea che chiede piani alternativi.

Di tutto questo si discuterà durante l’incontro con la stampa in cui si chiederà, inoltre, il coinvolgimento pubblico nel presentare idee progettuali alla Regione per dirottare questi fondi verso progetti finanziabili all’interno del Por e che siano realmente utili alla collettività ed alla crescita del nostro territorio.