Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Sabato, 25 Gennaio 2020
itenfrdees

Sergio Abramo, parteciperà alla Convention di Mario Occhiuto

Posted On Giovedì, 11 Aprile 2019 07:45
Sergio Abramo e Mario Occhiuto Sergio Abramo e Mario Occhiuto

Il sindaco e presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, parteciperà alla Convention in programma a Lamezia Terme sabato prossimo dove il Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, avvierà la sua campagna elettorale da candidato alla Presidenza della Regione. E la presenza di Abramo è un assist da non sottovalutare per la candidatura di Mario Occhiuto. Un valido amministratore che fiancheggia il suo collega.

"Sarò presente, prenderò anche la parola - afferma Sergio Abramo - e inizieremo a lavorare per un programma regionale. Sarebbe la volta buona che si iniziasse a parlare di programmi un po' prima. Il programma è la cosa più importante ed io l’ho sempre detto: non è importante chi si candida, quello che conta è che ci sia una squadra con un programma ben preciso. Io faccio parte di questa squadra e sarò lì a presentare insieme ad Occhiuto per una Calabria completamente diversa nel vero senso del termine."

"Ci stiamo candidando come amministratori prima che come politici. La politica può essere anche un momento di sintesi di quella che è l'attività di un governo regionale ed è importantissima. Di soggetti, però, che rappresentano una novità in politica ne abbiamo visti veramente tanti in questi anni, per cui credo che bisogna avere un minimo di competenza per la situazione che oggi c'è nella Regione."

"Magari in una Regione in cui i conti siano in ordine e dove settori importanti stiano procedendo bene la politica ci può anche stare, ma avere un personaggio capace, intelligente, preparato che arriva lì e poi è necessario spiegargli come funziona il sistema dei rifiuti, è una cosa che non accetto più. Chi si candida deve essere capace di spiegare cosa vuole fare: sui rifiuti, sulla sanità, sui fondi europei. Noi candidiamo Occhiuto. Poi la coalizione deciderà se vuole sostenerlo o meno. Questo, però, è un problema che ci porremo sicuramente dopo le elezioni europee".


Redazione

 

News dalla Calabria