Menu

Iran, ancora sangue. In sei giorni oltre 20 morti

Nove persone sono state uccise nella notte tra lunedì e martedì nel corso delle proteste antigovernative in Iran: lo riporta la Tv di Stato del Paese. Il bilancio delle vittime nei sei giorni di proteste in Iran sale così ad almeno 20. Secondo quanto riportato stamani dalla Tv di Stato, sei dimostranti sono stati uccisi durante un attacco a una stazione di polizia a Qahdarijan. Gli scontri, sempre secondo la Tv, sono iniziati quando i dimostranti hanno cercato di rubare armi dalla stazione di polizia. Inoltre, un ragazzino di 11 anni e un uomo di 20 sono stati uccisi a Khomeinishahr, mentre un membro della Guardia Rivoluzionaria iraniana e' stato ucciso a Najafabad.

Read more...

Trump annuncerà Gerusalemme capitale. Palestinesi annunciano 3 giorni di collera

Il presidente Donald Trump nelle prossime ore riconoscerà Gerusalemme quale capitale di Israele e darà indicazione al Dipartimento di Stato di avviare l'iter per il trasferimento della ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme. L'ambasciata americana in Israele non sarà spostata a Gerusalemme prima di sei mesi. Lo riportano fonti dell'amministrazione Usa, sottolineando come Donald Trump firmerà una proroga che lascerà la rappresentanza diplomatica almeno per un altro semestre a Tel Aviv.

Read more...

Uragano Harvey, almeno 5 le vittime in USA. Piogge potrebbero raggiungere i 127 cm. Migliaia di soccorritori nelle città allagate

Sono almeno cinque finora le vittime dell'uragano Harvey che si è abbattuto sul Texas. I soccorsi sono in piena attività negli Usa mentre l'uragano Harvey, ormai declassato a tempesta tropicale, continua a scaricare nell'entroterra texano piogge torrenziali che hanno causato forti allagamenti. Un bilancio che, secondo le autorità locali, potrebbe peggiorare. "Un evento senza precedenti", afferma in un tweet il servizio meteo federale americano, secondo cui le piogge potrebbero raggiungere i 127 cm in alcuni luoghi, il livello più alto mai registrato in Texas.

Read more...

Russiagate, Wp: Trump indagato con l'ipotesi di ostruzione alla giustizia

Compleanno amarissimo per Donald Trump, che ieri ha spento le candeline dei suoi 71 anni con la peggiore delle notizie: ora è indagato per una possibile ostruzione della giustizia, il reato per cui Richard Nixon si dimise evitando un sicuro impeachment. Lo scoop è del Washington Post, che cita dirigenti coperti dall'anonimato.

Read more...

Morto a Londra il miliardario saudita Adnan Khashoggi Aveva 82 anni. Negli anni '80 fu l'uomo più ricco del mondo

E' morto dopo una lunga degenza al St. Thomas' Hospital di Londra, il miliardario saudita Adnan Khashoggi. Aveva 82 anni. Ad annunciare la sua morte, scrive la stampa internazionale, sono stati i suoi familiari, amici ed il suo biografo, Roberto Tumbarello. Nato alla Mecca, il padre era medico della famiglia reale saudita, Adnan Kashoggi si laureò in Economia alla Stanford University, in California. A cavallo fra gli anni '70 e '80 era considerato l'uomo più ricco del mondo. La sua fortuna ebbe un crollo quando a metà degli anni 80 ebbe guai giudiziari legati tra l'altro al riciclaggio e al traffico di armi.

Read more...

L'Iran al voto, si decide il futuro del Paese. Seggi aperti per l'elezione di un nuovo presidente

Urne aperte in Iran per l'elezione di un nuovo presidente, a quattro anni dall'elezione del moderato riformista Hassan Rohani che torna a candidarsi in contrapposizione al conservatore Ebrahim Raisi. Le elezioni presidenziali in Iran si svolgono simultaneamente con le elezioni dei Consigli islamici di città e villaggi. L'Iran al voto, i giovani tra apertura e conservazione. A girare tra i giovani studenti, fuori dall'Università di Teheran, si ha netta l'impressione che ci sia una fiducia diffusa per la politica di apertura condotta dall'attuale presidente Hassan Rohani. Molti, oggi, voteranno alle presidenziali per la prima volta. E anche per questo si sentono più coinvolti. Ma non mancano gli scettici. A farsi portavoce di un gruppetto di ragazzi che si sentono più vicini alle posizioni di Rohani è Sajjad, 23 anni, studente di geografia politica.

Read more...

Francia: Governo Macron, Le Drian agli Esteri, Le Maire all'Economia. Goulard alla Difesa, ministra 'amica' di Ue e Italia

L'esecutivo rispecchia la volontà del neopresidente di una compagine di larghe intese composto da gollisti, socialisti, nomi simbolo dell'ecologismo e della società civile: l'europarlamentare Sylvie Goulard, alla Difesa, il sindaco di Lione, Gerard Collomb, agli Interni. Ministri Repubblicani espulsi dal partito. Un governo un po' meno compatto del previsto (18 nomi, anziché i 15 promessi), con alcuni ministri di sinistra e di destra. Dopo due giorni di consultazioni, Emmanuel Macron ha messo a punto la compagine del nuovo esecutivo guidato dal premier Edouard Philippe.

Read more...

Washington Post, Trump ha rivelato a Lavrov informazione segreta. L'informazione riguarderebbe la minaccia legata all'uso dei laptop in aereo

Donald Trump ha rivelato una informazione altamente classificata al ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov e all'ambasciatore di Mosca in Usa Serghiei Kisliak durante il loro incontro alla Casa Bianca la scorsa settimana, mettendo in pericolo una fonte di intelligence sull'Isis. Lo sostiene il Washington Post citando attuali ed ex dirigenti Usa. L'informazione riguarderebbe la minaccia legata all'uso dei laptop in aereo. L'informazione, scrive il Wp, era stata fornita da un partner americano attraverso un accordo per la condivisione dell'intelligence considerato cosi' delicato che i dettagli non erano stati resi noti agli alleati ed erano stati tenuti altamente riservati anche all'interno del governo Usa.

Read more...

Merkel-Macron rilanciano l'asse Berlino-Parigi. Cancelliera, nostro impegno per nuove iniziative insieme

La Cancelliera ha parlato di "progetti sul sistema fiscale per dare impulso all'Europa". "Vogliamo sviluppare una road map - ha argomentato-: c'è una convinzione comune che non possiamo soltanto occuparci della Brexit, ma che dobbiamo pensare anche all'approfondimento della Europa". "La modifica dei trattati era un tabù francese. Per me non lo è", ha rilevato Macron. Il nuovo capo dell'Eliseo ha sottolineato la necessità per la Francia di fare le riforme, ma bisogna anche "sburocratizzare l'Europa". "Il mio compito - ha detto - è difficile, non ho dimenticato il voto della rabbia". Quanto al Juncker, ha lamnetato, "non ha soldi freschi. Quello di cui abbiamo bisogno sono soldi freschi. Servono investimenti per il futuro dell'Europa".

Read more...

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione