Menu

Politiche 2018, quali risvolti dopo la piroetta del sottosegretario Antonio Gentile che, ancora in carica, invita a votare Forza Italia?

Antonio Gentile Antonio Gentile

In qualsiasi altro luogo del nostro Paese una storia politica come quella dei fratelli Gentile dopo la piroetta del sottosegretario Antonio Gentile che, rimanendo ben ancorato sulla poltrona di sottosegretario nel Governo Gentiloni che è ancora in carica, invita a votare Forza Italia, sarebbe già al tramonto, ma la Calabria ed i calabresi sono una storia a se. La Calabria è un luogo tutto particolare dove chi gestisce il potere può permettersi di tutto, tanto avrà sempre il codazzo di lacchè pronti a magnificare ogni gesto, ogni scelta, ogni fallimento facendolo passare, ovviamente per una grande strategia politica o come atto nobile ed eccelso.

Infatti i gentiliani si sono subito prontamente prestati a magnificare e giustificare la nobile scelta di rimanere sottosegretario con Gentiloni e, contemporaneamente, invitare a votare Forza Italia adulando Silvio Berlusconi. E tutti sanno come il Presidente Berlusconi sia sensibile alle adulazioni. Chi può dimenticare quando il senatore Antonio Gentile, negli anni passati, arrivò addirittura a proporre una raccolta di firme per il premio Nobel per la pace da assegnare a Silvio Berlusconi, scatenando l'ilarità di mezza Italia.

I vari consiglieri regionali gentiliani, i consiglieri comunali, i sindaci, gli amministratori che prima avevano aderito ad Alternativa Popolare e sparlavano contro il centrodestra, oggi folgorati sulla via di Damasco, o, per meglio dire sulla via di Gentile, sono ora subito pronti a passare armi e bagagli con Forza Italia osannando Silvio Berlusconi e dimenticando che un minuto prima Berlusconi era da disprezzare e criticare.

Cosa riesce a fare la gestione del potere in una terra del bisogno e del vassallaggio soprattutto culturale e morale che permea e caratterizza la Calabria. E nei bar e sulle piazze cittadine tutti pronti a chiedersi cosa avrà barattato il senatore Antonio Gentile con il Presidente Berlusconi per fare questa mossa. E tutti a pontificare, da esperti politologi, di tutto e di più. Dalla permanenza sulla attuale poltrona di sottosegretario confermato quale esterno da un possibile Governo a trazione centrodestra o da un Governo dell'inciucio fra Berlusconi e Renzi alla promessa della candidatura a Presidente della Regione per il centrodestra.

Tale eventualità potrebbe spingere la truppa di consiglieri regionali che passeranno nei prossimi giorni da Alternativa Popolare a Forza Italia (si parla di sei, sette consiglieri) a preparare la spallata al cadente e deludente Governatore Mario Oliverio. Queste le due ipotesi più gettonate ma vi è anche chi sostiene che qualche giorno prima della scadenza della presentazione delle candidature, cioè il prossimo 29 gennaio, Berlusconi in persona sarebbe addirittura pronto a chiedere personalmente il sacrificio al Senatore Gentile di rinunciare al proposito di non ricandidarsi più per il bene della Calabria e dei calabresi.

Tale ipotesi oggi sembra fantapolitica pura ma anche qualche giorno orsono la piroetta di Gentile verso Berlusconi sembrava essere pura fantasia. Ma in politica la fantasia supera la realtà. Poi in Calabria la politica supera non solo la fantasia ma la pura fantascienza. Non per nulla la Calabria è la Calabria ed i calabresi sono i calabresi.

Redazione

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione