Menu

Politiche 2018, l'ennesima piroetta del Senatore Antonio Gentile, da sottosegretario alleato con il Pd ad adulatore di Silvio Berlusconi

Antonio Gentile Antonio Gentile

Che la politica sia divenuta l'arte di essere sempre e comunque sul carro del vincitore è oramai un fatto certo ma nessuno avrebbe mai e poi mai potuto immaginare che lo spettacolo della politica calabrese arrivasse a tanto. Il senatore Antonio Gentile eletto nel 2013 nel centrodestra, dopo essere passato con Angelino Alfano in un gruppo politico nato solo per allearsi con il centrosinistra e dopo aver avuto l'ambita poltrone di sottosegretario, a legislatura oramai finita, compiendo una piroetta che rimarrà nella storia della politica calabrese, annuncia a sorpresa di non ricandidarsi più e si lancia in una sperticata lode nei confronti di Silvio Berlusconi.

Un ritorno di fiamma, chi non ricorda quando il Senatore Gentile arrivò addirittura a proporre per Silvio Berlusconi il premio Nobel per la pace, facendo scattare l'ilarità di mezza Italia. Un ritorno di fiamma ben gradito a Silvio Berlusconi avvezzo da sempre a raccogliere le pecorelle smarrite e a perdonare chi lo ha tradito per una poltrona. Alimentando quindi quella politica del carro del vincitore che consente di stare passando da destra a sinistra e viceversa sempre dove è il potere. Il Senatore Antonio Gentile spiega la sua decisione con una nota.

"Mi dimetto dalla carica di coordinatore nazionale di Alternativa Popolare. Il progetto di costituire una forza di centro autonoma, liberale e riformista al quale molti di noi avevano fermamente creduto è fallita". Inoltre il Senatore Antonio Gentile conclude la sua nota invitando a votare Forza Italia. Alla sua dichiarazione sono seguite poi le dimissioni da segretario regionale di Ap del senatore Piero Aiello ed è seguita anche una nota dell'ex consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Graziano, che giunge addirittura a ritenere il Senatore Antonio Gentile il riferimento politico da seguire nell'ambito di Forza Italia.

Anche l'ex consigliere regionale Giuseppe Graziano, uscito da poco tempo da Forza Italia ora è costretto ad una ampia giravolta da far impallidire finanche  i più veterani della politica calabrese. Come lo saranno tutti coloro i quali da gentiliani avevano aderito ad Alternativa Popolare. Ovviamente questo non desta alcuna meraviglia. Il problema si pone sul futuro del Senatore Antonio Gentile.

Se riuscirà a ritornare al potere, magari avendo stretto con Berlusconi, un patto in tal senso con una nomina di sottosegretario da esterno allora il suo potere avrà una continuità, ma se dovesse rimanere senza poltrona per un lasso di tempo abbastanza ampio non è detto che i tanti che oggi gli sono vicini vi rimangano. Il potere aggrega, la mancanza di potere disaggrega soprattutto in Calabria dove la politica è possibile solo con la gestione diretta del potere, delle clientele e della distribuzione di prebende, favori ed affini.

Si consuma, quindi, una vecchia stagione renziana di potere al tramonto e si apre una nuova stagione di riavvicinamento a Silvio Berlusconi che tutti davano oramai per defunto politicamente ma che il Pd di Matteo Renzi ha saputo far resuscitare riconsegnandogli il ruolo di dominus della politica italiana. I prossimi due mesi di campagna elettorale si annunciano infuocati e colmi di colpi di scena. La battaglia è appena agli inizi.

Redazione

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione