Menu

PCTC, il coordinamento dei sindaci chiede un incontro a Oliverio e sollecita Irto

PCTC, il coordinamento dei sindaci chiede un incontro a Oliverio e sollecita Irto

Il comitato di coordinamento costituito lo scorso 27 novembre, nell'ambito del secondo forum dei sindaci calabresi, per monitorare l’iter legislativo della proposta di legge regionale di iniziativa popolare sui centri storici "Prima che tutto crolli", lancia un appello al presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio, e al presidente del Consiglio, Nicola Irto.

In una nota inviata al presidente della Giunta, gli enti promotori dell'iniziativa n. 273 del 19 settembre 2017 auspicano un incontro nel quale fare il punto della situazione e sollecitano un maggiore protagonismo dell'esecutivo regionale che, nella persona del presidente Oliverio, ha riconosciuto anche recentemente la priorità strategica del recupero dei centri storici.

Al presidente Irto, il Coordinamento di ben cinquanta comuni calabresi esprime forte preoccupazione circa il rispetto dei limiti statutari che impongono al Consiglio Regionale di esaminare la proposta di legge entro sei mesi dalla sua presentazione in aula, avvenuta lo scorso 28 settembre. Nonostante il presidente Oliverio abbia affermato la sua determinazione a investire su recupero e messa in sicurezza dei centri storici 80/100 milioni di euro a condizione che i necessari provvedimenti legislativi ed amministrativi siano adottati con rapidità, metà del tempo prescritto dallo Statuto è trascorso senza nessuna comunicazione del Consiglio Regionale ai Comuni proponenti.

Un intervento della Giunta si rende dunque necessario per conferire maggiore rapidità ed efficacia all'iter legislativo. Le dichiarazioni del Ministro dei Beni Culturali, On. Dario Franceschini, che la scorsa settimana ha annunciato interventi del Governo sulle zone antiche di quattro città del mezzogiorno: Cosenza, Napoli, Palermo e Taranto, definiscono un contesto nazionale favorevole a iniziative come "Prima che tutto crolli", che procedono dal basso ma possono essere ben accompagnate dalle istituzioni.

Il comitato di coordinamento che comprende i comuni di Monterosso Calabro, Morano Calabro, Parenti, San Marco Argentano, Santa Severina, Torre Ruggiero, Trebisacce e le associazioni “Borghi da rivivere” e “Prima che tutto crolli” si augura che l'impegno del Ministro Franceschini a favore dei centri storici, che carica di ulteriore responsabilità Consiglio e Giunta regionali, si concretizzi entro la fine della legislatura. 

 

Si riporta la lettera:

 

Al Sig. Presidente Gerardo Mario Oliverio

Giunta Regionale della Calabria

Regione Calabria - Cittadella Regionale - Viale Europa, Località Germaneto 

88100 – Catanzaro

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

OGGETTO: Proposta di legge di iniziativa popolare n. 273 del 19/09/2017

Sig. Presidente,

Ci rivolgiamo a Lei come Comitato di Coordinamento dell’iniziativa in oggetto, formato da Comuni proponenti, “Borghi da rivivere” e “Prima che tutto crolli – Associazioni insieme per la tutela dei centri storici”.

Come Le è noto, il Consiglio Regionale ha in calendario la discussione della nostra proposta di legge di iniziativa popolare per la rinascita dei centri storici calabresi (la n. 273 del 19/09/17 intitolata “Norme in materia di valorizzazione dei centri storici calabresi nonché in materia ambientale”) che a norma di statuto lo stesso Consiglio deve esaminare entro il 27 marzo 2018.

Una siffatta iniziativa legislativa (elaborata da “Prima che tutto crolli – Associazioni insieme per la tutela dei centri storici e fatta propria da oltre 50 Consigli Comunali rappresentanti una popolazione di oltre 320.000 abitanti) è di fondamentale importanza per la Calabria.

 La Regione, infatti, ha più volte affermato questo concetto, sia con le proprie leggi (v. legge urbanistica), sia con la programmazione e con numerose proclamate decisioni strategiche.

Lei stesso, Signor Presidente, ha più volte affermato la sua determinazione ad investire in efficaci operazioni di recupero e messa in sicurezza dei centri storici la consistente cifra di 80/100 milioni a condizione che i necessari provvedimenti legislativi ed amministrativi siano adottati con rapidità.

Abbiamo inoltre apprezzato che, nel Suo intervento al convegno svoltosi il 23 ottobre scorso a Castrolibero, Lei abbia auspicato l’approvazione in tempi brevi di una legge regionale sui centri storici che faccia perno sulla proposta elaborata da “Prima che tutto crolli” e su quelle di iniziativa consiliare presentate in materia.

La concretezza di queste iniziative legislative; la ormai consolidata priorità strategica del recupero dei centri storici; la Sua volontà più volte espressa e recentemente ribadita; La tempestività dell’esistenza di risorse immediatamente disponibili; lo stesso obiettivo di consumo di suolo zero che la Calabria si è dato e che Lei ha contribuito a far diventare legge: tutto ciò configura un’occasione unica per lo sviluppo della Calabria e dei suoi abitati, che non può essere dispersa.

Auspichiamo pertanto che voglia concederci un incontro, immediato per come gli argomenti suddetti impongono, nel quale fare il punto sulla situazione affinché anche la Giunta Regionale e Lei stesso possiate diventare protagonisti di questo iter legislativo, al quale il Suo intervento può conferire una indubbia maggiore rapidità ed efficacia.

Siamo convinti peraltro che la rapida conclusione dell’iter legislativo porterebbe ad una corretta e produttiva allocazione delle risorse in tempi compatibili con i nostri comuni obiettivi.

Sottolineiamo in proposito la rilevanza di una tale azione, in quanto riteniamo che ci dia l’occasione di scrivere una pagina virtuosa dell’autonomismo regionale: per la prima volta nella storia della Calabria, infatti, una proposta di legge di iniziativa popolare troverebbe concreta attuazione, per di più accompagnata dall’intervento delle istituzioni.1

Distintamente La salutiamo

IL COORDINAMENTO

 (Comuni di Monterosso Calabro, Morano Calabro, Parenti, San Marco Argentano, Santa Severina, Torre Ruggiero, Trebisacce, “Borghi da rivivere”, “Prima che tutto crolli”)

 

  

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione