Menu

L'Associazione “Volare a Santo Stefano” ha promosso un incontro tra le Associazioni che ruotano nel Centro Storico di Rende

Maria Brunella Stancato Maria Brunella Stancato

Giorno 18 dicembre 2017, è stata una giornata storica da annotare nelle date da ricordare, infatti si è svolto nel Centro Storico di Rende a cura dall’Associazione “Volare a Santo Stefano”, capitanata da Antonio Volpentesta presso la Pizzeria l’Arco di Rende Centro Storico un incontro tra le Associazioni che ruotano nel Centro Storico, ed un nutrito gruppo di Professionisti, tra cui il prof. Domenico Passarelli Presidente Regionale INU, il dott. Giovanni Misasi Pres. Nazionale Biologi Senza Frontiere, l’arch.Armando Rossi Presidente di CO.Re, il dott. Mario Bartucci e Maria Brunella Stancato Manager del Terzo Settore. 

L’incontro è stato organizzato per presentare agli intervenuti un Progetto nuovo e innovativo, che pone la città di Rende ed il suo meraviglioso Centro Storico a Capofila delle  “Città della Longevità”. Questo percorso ha avuto inizio sin dal Primo ottobre 2017 che ha visto Rende unica  Città dove si è svolto un Longevity Day evento che è rientrato nei Longevity Moon. 

Il progetto è stato illustrato da Maria Brunella Stancato la quale ha precisato che Rende ha tutte le caratteristiche per essere la capofila del progetto in quanto da decenni il suo piano urbanistico ha rappresentato un esempio per tutta la Regione Calabria.

Il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Biologi Senza Frontiere Giovanni Misasi ha incentrato il suo intervento sullo svuotamento dei Centri Storici, dati forniti da una ricerca, appunto sullo svuotamento dei centri storici, per cui si deve cominciare a pensare al ripopolamento dei Borghi ormai diventati quasi deserti, per questo motivo una città longeva può offrire a tutti coloro che vorranno ritornarci una serie di offerte/servizi a misura d’uomo.

Il prof. Passarelli dell’INU (Istituto Nazionali Urbanisti), nel suo intervento ha sottolineato che si deve ritornare ai valori e alle tradizioni del passato, si devono riscoprire i palazzi antichi patrimoni di inestimabile valore sociale e architettonico, mentre l’arch.Rossi di Co.Re. ha sottolineato che purtroppo per gli intoppi burocratici non riesce a svolgere in modo concreto la sua attività nonostante abbia dei progetti già finanziati, comunque anch’egli pone il problema di riportare nel Centro Storico Rendese più vita e vitalità al fine di scoprire tutte le bellezze che vi sono nascoste e che sono ancora da scoprire.

L’associazione Olivicola Cosentina si è detta favorevole al progetto e che loro parteciperanno senz’altro. Poi è stata la volta delle Associazioni del Borgo, che unanimemente hanno sottolineato la validità del Progetto che si rivolge esclusivamente al Vecchio Borgo, e nel quale hanno intravisto anche un probabile futuro economico per le nuove generazioni. Infine il dott. Mario Bartucci dell’Associazione Aria Nuova nel suo breve intervento ha detto che qualsiasi proposta o progetto rivolto al Centro Storico deve essere accolto in modo favorevole, per questo motivo ha tenuto a ringraziare Maria Brunella Stancato promotrice dell’iniziativa.

La riunione si è chiusa con l’intendo di rincontrarsi giorno 3 gennaio 2018 per rendere operativo il progetto e passare alla Fase due che dovrà coinvolgere le varie Istituzioni partendo dal Comune di Rende e dalla Provincia di Cosenza.

   

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione