Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Calabria

Nuovo ospedale della Sibaritide, nuova SS 106, ferrovia ionica, senza dimenticare il nuovo reparto nell’ospedale di Rossano. Dovrebbero bastare questi annunci, tra inaugurazioni, aperture di cantieri, promesse di sblocco di fondi miliardari e tagli di nastro per qualche ambiente interno riqualificato per far capire ai calabresi, e in modo particolare ai cittadini della Sibaritide e del crotonese, come certi modi di concepire e fare politica abbassino se non azzerino il livello complessivo di credibilità e affidabilità di tutta la classe politica e delle stesse istituzioni. 

Era il 20 luglio del 2016, quel giorno a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture, si svolse un incontro tra il Ministro Graziano Delrio e il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. “Quel giorno, - ha dichiarato il Presidente Oliverio - è stata ribadita la volontà del governo e della regione, di realizzare una infrastruttura strategica che completa il collegamento tra il Corridoio Adriatico e la A3, ed ho pubblicamente manifestato l’impegno a seguire personalmente le iniziative necessarie a risolvere positivamente le difficoltà insorte nella fase progettuale.”

Sulla fruibilità dell’entroterra, sul turismo esperienziale, delle tradizioni, dei paesaggi e dell’autenticità e sulla riqualificazione e rifunzionalizzazione dei centri storici attraverso la promozione della ricettività diffusa, la Calabria può giocarsi le sue reali occasioni di sviluppo eco-sostenibile e durevole dei prossimi anni. 

Gli ultimi dati Istat sull'andamento demografico del nostro Paese confermano la tendenza di un Paese che invecchia, diminuisce i suoi abitanti e che si caratterizza per un sempre più forte calo delle nascite. La popolazione invecchia a ritmi incalzanti. L'età media degli italiani è di 45 anni ed il 22,6% della popolazione ha più di 65 anni. In Calabria tali dati si accentuano, l'età media dei calabresi è di 55 anni ed oltre il 35% della popolazione è composta da ultrasessantacinquenni.

« February 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        

Archivio Articoli